TRIESTE FORUM
login.php profile.php?mode=register faq.php memberlist.php search.php http://trieste.forumer.it

Indice del forum » trieste Oggi » lo spreco dei medicinali
Nuovo Topic  Rispondi Precedente :: Successivo 

per i degenti cronici non è meglio confezioni da 90 unità?
siete daccordo o no
0%
 0%  [ 0 ]
tutti i malati sono uguali?
0%
 0%  [ 0 ]
Voti Totali : 0

lo spreco dei medicinali
MessaggioInviato: Mar Lug 26, 2011 11:58 am Rispondi citando
raffaeleliotti
Registrato: 25/07/11 12:06
Messaggi: 2




Problematiche farmaceutiche.

Vi metto al corrente che l’inscatolamento dei farmaci segue un iter molto strano nel fatto che gli involucri che sono adottati non sono direttamente proporzionali alla quantità di farmaco che c’è all’interno. Per esempio una scatola di farmaco “ Ratacand 16mg “ confezionata dalla ASTRA ZENECA S.P.A. Palazzo Volta via F. Sforza Basiglio (MI) ci sono due 28 compresse!!! al posto di 30 (in svizzera scatole da 30-60-90 confetti),che copre un mese di cura in due strisce quando per questi farmaci si prescrivono a pazienti lungo degenti poiché sono usati nelle ipertensioni, ora il problema è che all’interno della scatola si può inserire quattro strisce di farmaco per un totale di 56 confetti che coprirebbero due mesi di cura e risparmierebbero un inscatolamento con tutte le sue fasi di passaggio di operazioni inutili e informatomi in Germania a Francoforte ed nelle farmacie svizzere di Lugano, usano per i lungodegenti confezioni da 30 – 60 – e 100 compresse con un risparmio enorme di materiale.
Per esempio in altra scatola come il “ BISOPROLOLO SANDOZ “ Titolare della fabbrica farmaceutica A.I.C. Sandoz Largo U.Boccioni 1 Origgio Varese, dove per riempire la scatola si sono inventati le strisce con tre compresse in meno per striscia che per 4 strisce che sono all’interno fanno 12 compresse che se avessero aggiunto due striscie di confetti avrebbero comodamente raggiunto i 60 confetti per scatola con un bel risparmio di materiale e di soldini pubblici.
In Italia purtroppo non si vuole risparmiare nemmeno sulle medicine, ma si vuole lucrare con ogni mezzo sulla salute delle persone, poiché sarebbe così facile che non costerebbe grande fatica far risparmiare anche il consumatore.
Morale della mia denuncia è che anche dove si potrebbe risparmiare un sacco di soldini dei contribuenti non si fa assolutamente nulla ed anzi si specula come tutto il cosiddetto mercato libero.
Peraltro vedo che non si ha la volontà nemmeno con tutti i contributi di donazioni alla ricerca per svariate malattie e svariati milioni di euro a fabbricare medicinali che al consumatore costino poco, ma le stesse imprese che usano quei soldi una volta che hanno messo sul mercato i prodotti accollano le registrazioni dei brevetti sempre al consumatore che ha praticamente finanziato il progetto di ricerca, e questo e il danno aggiunto alla beffa, ma nulla si muove in questo mondo se non come nella foresta, tutto deve essere a discapito del più debole.

Raffaele liotti
Via Rossini 53
34074 monfalcone (GO)
Email: raffaeliotti@tiscali.it[color=blue][/color]
Profilo Trova tutti i messaggi di raffaeleliotti Messaggio privato
lo spreco dei medicinali
Indice del forum » trieste Oggi
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora  
Pagina 1 di 1  

  
  
 Nuovo Topic  Rispondi  
Forumer.it © 2015