TRIESTE FORUM
login.php profile.php?mode=register faq.php memberlist.php search.php http://trieste.forumer.it

Indice del forum » Storia de trieste » Seconda Guerra Mondiale : i Bombardamenti Aerei Vai a pagina Precedente  1, 2
Nuovo Topic  Rispondi Precedente :: Successivo 
MessaggioInviato: Dom Nov 02, 2008 2:16 pm Rispondi citando
RICKY13
Registrato: 06/09/07 12:02
Messaggi: 34




Alla mostra ghe iera anche una foto de mia mama .... e i gaveva imprestado per la mostra i scagnetti de legno che i doperava per sentarse co i andava in rifugio. Ela la ga ancora el scagneto anche mio zio e mia zia .... calcolando che la gaveva 4 anni ...la se ricorda ancora. Fa fina impresion parlar de robe del genere.
Profilo Trova tutti i messaggi di RICKY13 Messaggio privato
MessaggioInviato: Lun Nov 03, 2008 11:54 am Rispondi citando
Vorwaerts
Registrato: 29/08/06 18:57
Messaggi: 44
Località: trieste




nisun sa de aerei abbattudi in zona trieste?
Profilo Trova tutti i messaggi di Vorwaerts Messaggio privato
MessaggioInviato: Mar Nov 04, 2008 2:24 pm Rispondi citando
dan68
Registrato: 15/01/08 11:35
Messaggi: 529
Località: tivoli (RM)




Purtropo no go notizie su abatimenti de aerei in zona TS.
Volevo però coglier l'ocasion per meter zò un per de anedoti relativi ai vari bombardamenti, cussì come i me xè stadi riportai dei mii noni materni. L'unico problema xè che no saveria colocarli esatamente nel tempo, ma sicuramente dopo el ribalton de l'8 setembre 1943, perché mio nono el iera tornà a Trieste, mentre prima el prestava servizio come Vicecaposquadra dela Milizia Contraerea a Catania (dopo eser stado per un periodo a Crevatini).
Insoma, i mii noni, con mia mama picia (la gaveva pochi ani, visto che la xè del 1941) i stava in una casa del'atuale via Mantegna (ma che quela volta se ciamava ancora via del Ghirlandaio), vizin (se no adiritura visavì) del Pastificio Triestino. Propio per la presenza de questa industria (e forsi anca dele caserme vizine) la zona de piaza Foraggi la iera piutosto "getonada" dei bombardieri. Una volta, de note, gà sonà l'alarme. Mia nona e una sua cugina che la iera vignuda a star de ela col fio picio, le salta zò del leto, le guanta i fioluzi, un dò coverte e via lore in "rifugio", che altro no iera se no la galeria de piaza FOragi che no la iera ancora completada del tuto. Zà per strada, de corsa, mia nona ghe domanda a sua cugina: "Ciò, Luci, ma te gà ciolto anca el tacuin coi soldi e la tessera (annonaria)?". "Come no - ghe rispondi sta altra - gò tuto qua in man, no state preocupar". Pecà che, rivade in rifugio, le se gà inacorto che sta Luci gaveva ciolto, in scuro che le iera, el "Corriere dei PIccoli" inveze del tacuin, che iera restà a casa. Podè imaginar che disperazion: bona che anca quela volta no i gà centrà la casa, e cussì le gà trovado pulito ancora tuta la roba.

Un'altra volta de giorno, l'alarme xè rivado tardi (sucedeva spesso, purtropo), e cussì mio nono, mia nona e mia mama no i gà podesto 'ndar in rifugio (el solito) e i xè rimasti in porton de casa sperando nela bona sorte. I me gà contà che iera scene de tregenda, con la portiera dela casa che la benediva tuti quei che iera vignudi zò dei apartamenti co'un crocifiso in man (me ricordo che mia nona rideva, contandola, ma no credo che ghe doveva eser tanto de rider....). Mio nono, no so perché, el xè andà fora del porton propio in quela che cascava le bombe (e xè stado quando che i gà colpido el pastificio, apunto): de un teto xè vignudo zò un rudinazzo che gà centra sto povero omo propio sule sue.... parti delicate! Mio non se gà tombà per tera, svignudo (e i omini pol capir...), e mia nona in porton la lo gà visto cascar e no la saveva se el iera vivo o morto. Anca quela volta tuto se gà risolto ben: solo che mio nono per diversi giorni el gà avudo le bale nere come dò olive!! Very Happy Very Happy

Sper che se gavè divertì: adeso però toca ai altri Mad Mad
Ciau

_________________
OGNI RIDADA GHE CAVA UN CIODO ALA CASSA DE MORTO
Profilo Trova tutti i messaggi di dan68 Messaggio privato
MessaggioInviato: Mar Nov 04, 2008 8:18 pm Rispondi citando
machinista
Registrato: 12/08/06 16:48
Messaggi: 162
Località: Trieste




Mi go un per de anedoti racolti qua e la.

El primo xè de un mio conosente tutora vivo e papà de un mio amico che me contava che lui iera stà costreto dala Todt a costruir quei rifugi o instalazioni che xè al Obelisco. Tuto in tun se ga sentì l'alarme, e lori de lasù ga visto sti aerei che rivava in grupo. Poi el ga dito che ga sentì un rumor (cito testuale) "come de cadena de nave molada per ormegio" e se ga visto le bombe vegnir zò. Dopo de che i tedeschi ga pensà ben de portarli in scondon in rifugio, finalmente....

El secondo invece iera de mio nono, che xè sta ferì (non tropo gravemente, per fortuna) durante el I bombardamento. Lui lavorava in stazion de Campo Marzio (e perchè se no mi me piasi le ferovie?) quando xè sonà l'alarme. Tuti scampa, e un pochi xe andai a sconderse dove xè una specie de fogna de fianco del bar "Paserella" sul Passeggio Sant'Andrea. Solo che iera bastanza gas venefici (legi spuza...) e quei che iera zà entrai sburtava per tornar fora, mentre quei che iera fora sburtava per entrar. A sto punto lui xè scampà su per il giardin e col xè rivà dove adeso xè la gelateria Viti xè rivai i aerei. Una bomba destinada ala stazion xè rivada longa e ga ciapà in pien la casa che iera in zima ala via. Mio nono se ga butà per tera ma un pieron ga rodolà zo per la via e lo ga ciapà in pien sul cocuzolo dela testa. Per fortuna che gaveva la testa dura! Solo un taio, tanto sangue ma gniente de roto, e pele salvada solo per guardar quei che se sburtava, altrimenti saria stà 50 metri più su dove che xè esplosa la casa...

Il terzo anedoto invece xè de mia mama. Tra le varie robe che i se portava drio in rifugio iera oviamente i piati per magnar la minestra e la gamela co la minestra pronta dentro. I gaveva un piato sciopà (e te lo sentivi perchè el sonava de falso ogni volta che te lo batevi da qualche parte) ma oviamente no i lo butava via, i lo gaveria tignù fin quando che nol se gavessi roto. I miei noni abitava nele case dei ferovieri de via Muzio - via De Amicis e i andava in rifugio dei Campi Elisi. Al'epoca el giardin de Piazal Rosmini no esisteva, e iera tuta una discesa libera fin ala galeria. Un giro sona l'alarme, ma sona in ritardo. Cori, cori che zà sta rivando i aerei! Mia mama se intopa (la gaveva 10 ani!) e via ghe casca la cesta coi piati! No se rompi nisun, ma salta fora el piato falà che el comicia - tlak, tlak, tlak - a sbrisar zò per la riva. La ga fata tuta, da dove xè piazal Rosmini fin dove che adeso xè l'ingreso superior dela scola Morpurgo in Piazal dela Resistenza. Risultato: intiero!!! Finì la guera e pasà i ani bruti mia mama lo gaveva meso da parte e conservà come una reliquia, dopo de che nei ani 70 xè rivà mio fradel del tre ani e tak spacà neto in due...

_________________
Vittorio

"La tragedia della vita non è non raggiungere gli obbiettivi, ma non avere degli obbiettivi da raggiungere"
Profilo Trova tutti i messaggi di machinista Messaggio privato Invia email
MessaggioInviato: Mer Nov 05, 2008 9:26 am Rispondi citando
dan68
Registrato: 15/01/08 11:35
Messaggi: 529
Località: tivoli (RM)




machinista ha scritto:
El secondo invece iera de mio nono, che xè sta ferì (non tropo gravemente, per fortuna) durante el I bombardamento. Lui lavorava in stazion de Campo Marzio (e perchè se no mi me piasi le ferovie?)


Te sa, Vittorio, che anca mio nono lavorava a Campo Marzio, in quel periodo? Lu iera machinista propio, e 'l se zumbava le linie de Erpelle, l'istriana e la Transalpina (che durante la guera no iera propio un divertimento, coi partigiani che meteva mine...): forsi che i nostri noni se gà conossudo, chissà?
Ciau

_________________
OGNI RIDADA GHE CAVA UN CIODO ALA CASSA DE MORTO
Profilo Trova tutti i messaggi di dan68 Messaggio privato
MessaggioInviato: Mer Nov 05, 2008 10:02 am Rispondi citando
machinista
Registrato: 12/08/06 16:48
Messaggi: 162
Località: Trieste




dan68 ha scritto:
... forsi che i nostri noni se gà conossudo, chissà?
Ciau

Sad Sicuro! Mio nono iera manovrator fin al 1950 e capomanovra piazal tra il 1950 e il 1955 subito prima de pensionarse. Inoltre ogni tanto i lo mandava in trasferta su per la linea dela Val Rosandra, questo però dopo finì la guera, quando no se podeva girar le locomotive e i treni se fermava a Draga.

_________________
Vittorio

"La tragedia della vita non è non raggiungere gli obbiettivi, ma non avere degli obbiettivi da raggiungere"
Profilo Trova tutti i messaggi di machinista Messaggio privato Invia email
MessaggioInviato: Mer Nov 05, 2008 7:05 pm Rispondi citando
york
Registrato: 18/12/05 18:14
Messaggi: 1423
Località: Victoria, BC, Canada




De aroplani a Trieste, una forteza volante xe sta abatuda e finida in fiame nele vicinanze de Fernetic a destra del cavalcavia feroviario [che iera e forsi xe ancora la] venindo sula strada de Opcina verso Fernetic...
So che i muli piu veci se ga refa bastanza tochi de Plexiglass [usado per i finestrini del aroplan] per dopo formarlo come decorazioni , anei per i dedi iera una monada e altre figurine... I resti del roplan xe sta prelevadi dai tedeschi, par no iera vitime, l'equipagio se ga salva, ma no son sicuro....

Salve

York

_________________
".......And whether or not it is clear to you, no doubt the Universe is unfolding as it should."
Profilo Trova tutti i messaggi di york Messaggio privato
MessaggioInviato: Gio Nov 06, 2008 8:05 am Rispondi citando
Vorwaerts
Registrato: 29/08/06 18:57
Messaggi: 44
Località: trieste




Grazie a tutti per le risposte. Xe stai molto utili per le mie ricerche
Profilo Trova tutti i messaggi di Vorwaerts Messaggio privato
MessaggioInviato: Gio Nov 06, 2008 9:27 am Rispondi citando
dan68
Registrato: 15/01/08 11:35
Messaggi: 529
Località: tivoli (RM)




machinista ha scritto:
dan68 ha scritto:
... forsi che i nostri noni se gà conossudo, chissà?
Ciau

Sad Sicuro! Mio nono iera manovrator fin al 1950 e capomanovra piazal tra il 1950 e il 1955 subito prima de pensionarse. Inoltre ogni tanto i lo mandava in trasferta su per la linea dela Val Rosandra, questo però dopo finì la guera, quando no se podeva girar le locomotive e i treni se fermava a Draga.


Mio nono inveze xè stado a Campo Marzio fin al 1958 (ano de chiusura dela linia dela Valrosandra), per pasar dopo a Centrale. Tra l'altro, per la cronaca, xè stado lui a menar l'ultimo treno (viagiatori) sula Valrosandra. Smile Smile Smile
Ciau

_________________
OGNI RIDADA GHE CAVA UN CIODO ALA CASSA DE MORTO
Profilo Trova tutti i messaggi di dan68 Messaggio privato
MessaggioInviato: Gio Nov 06, 2008 9:32 am Rispondi citando
machinista
Registrato: 12/08/06 16:48
Messaggi: 162
Località: Trieste




dan68 ha scritto:
Mio nono inveze xè stado a Campo Marzio fin al 1958 (ano de chiusura dela linia dela Valrosandra), per pasar dopo a Centrale. Tra l'altro, per la cronaca, xè stado lui a menar l'ultimo treno (viagiatori) sula Valrosandra.

Sempre Smile ocio che no te senti Roby... Very Happy Fine Smile

_________________
Vittorio

"La tragedia della vita non è non raggiungere gli obbiettivi, ma non avere degli obbiettivi da raggiungere"
Profilo Trova tutti i messaggi di machinista Messaggio privato Invia email
MessaggioInviato: Mar Gen 26, 2010 10:00 am Rispondi citando
Claudio Zambiasi
Registrato: 17/09/08 05:16
Messaggi: 140
Località: Melbourne




Vorwaerts ha scritto:
nisun sa de aerei abbattudi in zona trieste?


Si ! Credo che uno , ma forse due aerei furono abbatuti dai caccia tedeschi..
in quel tempo ero andato su`per la scala dei Fabri ed ero entrato nel primo
portone a destra , in Via dei Fabri ....non ricordo a che piano andai - ad ogni
modo su quelle scale e su un piano c'era una finestra che guardava direttamente verso il castello di Miramare .
E` proprio la`, sul mare in alto di fronte al castello - si stava svolgendo un
combattimento aereo .
Avevo dieci anni allora .....e sfortunatamente il mio canochiale non era molto potente .

saluti .
Profilo Trova tutti i messaggi di Claudio Zambiasi Messaggio privato Invia email MSN Messenger
Aerei abbatuti
MessaggioInviato: Mar Gen 26, 2010 10:03 am Rispondi citando
Claudio Zambiasi
Registrato: 17/09/08 05:16
Messaggi: 140
Località: Melbourne




Vorwaerts ha scritto:
nisun sa de aerei abbattudi in zona trieste?


Si ! Credo che uno , ma forse due aerei furono abbatuti dai caccia tedeschi..
in quel tempo ero andato su`per la scala dei Fabri ed ero entrato nel primo
portone a destra , in Via dei Fabri ....non ricordo a che piano andai - ad ogni
modo su quelle scale e su un piano c'era una finestra che guardava direttamente verso il castello di Miramare .
E` proprio la`, sul mare in alto di fronte al castello - si stava svolgendo un
combattimento aereo .
Avevo dieci anni allora .....e sfortunatamente il mio canochiale non era molto potente .

saluti
Profilo Trova tutti i messaggi di Claudio Zambiasi Messaggio privato Invia email MSN Messenger
Seconda Guerra Mondiale : i Bombardamenti Aerei
Indice del forum » Storia de trieste
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora  
Pagina 2 di 2  
Vai a pagina Precedente  1, 2
  
  
 Nuovo Topic  Rispondi  
Forumer.it © 2015