TRIESTE FORUM
login.php profile.php?mode=register faq.php memberlist.php search.php http://trieste.forumer.it

Indice del forum » witz & barzellete » A LUCI ROSSE (chi che no vol scandalizarse, che no'l entri) Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo
Nuovo Topic  Rispondi Precedente :: Successivo 
MessaggioInviato: Lun Ago 24, 2009 7:29 pm Rispondi citando
Socrate
Registrato: 09/08/09 21:55
Messaggi: 2625




Una donna aveva tre figlie, il giorno del loro matrimonio chiese ad ognuna di loro di scrivere a casa per raccontarle come andava la loro vita sessuale. La prima scrisse due giorni dopo il matrimonio. La lettera arrivò con un solo messaggio: "Nescafè".
La mamma, inizialmente confusa, notò una pubblicita del Nescafè su un giornale. La pubblicità diceva: "Soddisfazione fino all'ultima goccia". E così la madre fu felice.
Poi si sposò la seconda figlia e dopo una settimana scrisse una lettera a casa. C'era un solo messaggio, questo diceva: "Benson & Hedges". La madre cercò la pubblicita delle sigarette Benson & Hedges, e trovò: "Extra long, King size". E di nuovo la madre fu felice.
Dopo che la terza figlia si sposò, la mamma era ansiosa di ricevere un messaggio dalla sua figliola. Ci vollero quattro settimane prima che il messaggio arrivasse. Il messaggio diceva semplicemente: "British Airways".
La madre si preoccupò. Guardò freneticamente il giornale cercando la pubblicita della linea aerea. Finalmente la trovò e svenne. Diceva: "Tre volte al giorno, sette giorni la settimana, in tutte le direzioni!".

Due preti vanno a fare la doccia. E' tardi. Si spogliano ed entrano nelle docce ma si accorgono che non c'e' sapone. Padre John dice: "Io ho del sapone in camera, vado a prenderlo." Essendo tardi non si cura di coprirsi pensando di fare presto. Prende due saponette, una per mano e si riavvia verso le docce. A metà corridoio vede tre suore che si avvicinano. Non avendo dove nascondersi si accosta al muro e si blocca come una statua. Le tre suore si avvicinano commentando quanto la statua sia ben fatta. Improvvisamente una suora allunga una mano e gli tira l'uccello! Il prete preso alla sprovvista si fa sfuggire una saponetta! La seconda suora:
"Ehi, deve essere un distributore di saponette!" e per avvalorare la sua teoria anche lei gli tira l'uccello ed il prete lascia l'altra saponetta. La terza suora tira una volta: niente! tira due: niente! Comincia a fare avanti e indietro ed alla fine urla contenta:
"Guardate: c'e' anche il sapone liquido!!! "


- Che cos'è il diaframma?
- Una cosa che si mette tra l'utero e il dilettevole.

Un vecchietto di 86 anni va in farmacia e chiede:
- Scusi, mi da un CONTROL!
La signorina gli risponde:
- Come lo vuole ? Stimolante, ritardante, ultrasottile, con spermicida...
E il vecchietto replica:
- CON LE STECCHE!

_________________
Cantar e portar el Cristo
Profilo Trova tutti i messaggi di Socrate Messaggio privato
MessaggioInviato: Lun Ago 24, 2009 7:37 pm Rispondi citando
Socrate
Registrato: 09/08/09 21:55
Messaggi: 2625




La maestra in classe sta facendo lezione di anatomia. La lezione del giorno è in particolare sul sistema circolatorio. La maestra domanda:
- Bambini, chi di voi è capace a disegnare un cuore?
Pierino alza subito la mano.
- Bravo, Pierino! Allora vieni alla lavagna e disegna un cuore. Pierino diligentemente esegue. La maestra osserva attentamente il disegno e poi fa:
- Ma Pierino... perché mai avresti disegnato un cuore con le gambe?
- Perché di notte sento sempre papà che fa alla mamma: "Vieni qui cuoricino mio... apri le gambe..."

Si presenta all'esame di Letteratura Greca alla facoltà di Lettere una studentessa in mise arrapatissima: minigonna a filo gluteo, maglioncino scollatissimo con niente sotto, autoreggenti, trucco, accendino d'oro, sigarette una dopo l'altra. All'esame, scena penosa, ignoranza pura. A ogni domanda la tipa si agita facendo intravvedere le tette, sbuffa una boccata di sigaretta, ma non spiccica una parola. Il professore, visibilmente innervosito, fa l'ultima domanda:
- Signorina, andiamo male! Le do un'ultima possibilità, se risponde la promuovo, altrimenti...
- Va bene professore...
- Mi dica le utime parole di Enea fuggendo dalla città in fiamme...
La prosperosa ragazza fa l'ennesima scena di mutismo allorché il professore dopo alcuni minuti le rende il libretto e fa:
- Addio, Troia fumante!

Ad una festa una ragazza ed un ragazzo si incontrano e cominciano a parlare. Lei sente che tra di loro c'è un certo feeling. A fine serata lui la invita ad andare a casa sua e lei accetta. Arrivati sul posto, lui le fa visitare l'appartamento. Lei nota con stupore che nella stanza da letto ci sono diverse mensole (larghe quanto il muro) riempite di pupazzetti di peluche. Dei piccoli orsetti su quella più bassa, dei pupazzetti di taglia media su quella centrale e peluche enormi sulla mensola più alta. La ragazza è molto sorpresa di vedere questa strana collezione ed allo stesso tempo ne deduce che il ragazzo deve avere una grande sensibilità e tutto questo le fa molta tenerezza. A questo punto, lei si gira, lo prende tra le sue braccia, lo bacia e fanno l'amore come ricci durante tutta la notte.
Al mattino, lei si sveglia, lo guarda e gli dice... "allora? Contento?"
Lui ci pensa un attimo, la guarda e le dice... "non c'è male! Puoi prendere uno dei premi che si trovano sulla mensola centrale"


- Che ci fa una donna nuda a cavallo?
- Il purè...
- E perché?
- Perché si schiaccia la patata...
Nel recinto dei conigli il vecchio coniglio Gustavo non ce la fa più a svolgere i suoi compiti "riproduttivi" al ritmo di un tempo. I padroni decidono allora di acquistare un nuovo coniglio, e per rinnovare un po' la razza lo comprano in Francia. Michél - questo è il suo nome - arriva nel recinto e, da gentiluomo qual è, si dirige immediatamente verso Gustavo presentandosi:
- Ciao, io sono Michél, e sono qua per fare quello che tu hai fatto finora, ma non voglio del tutto tagliarti fuori... senti un po'... il giorno in cui dobbiamo, come dire... insomma... hai capito, mettiamo le coniglie in cerchio, e noi partiamo dallo stesso punto, ma in direzioni opposte, e in questo modo anche tu potrai avere qualche opportunità!
Gustavo rimane entusiasta della gentilezza di Michél, e accetta di buon grado. Arrivato il "gran giorno", messe le coniglie in cerchio, i due danno inizio alle danze. Michél, sempre da vero gentiluomo, anzi "gentil coniglio", dà prova del suo savoir-faire ringraziando ogni coniglia dopo averla soddisfatta. Ecco quindi che, al momento in cui i due conigli partono, in direzioni opposte, oltre al consueto scalpiccìo si sente una voce, a ritmo sempre più incalzante:
- Grazie signora! Grazie signora! Grazie signora! Grazie signora! Grazie signora! ...SCUSA GUSTAVO! ...Grazie signora!


Una donna sta cercando di posteggiare la macchina. SBRANG! Batte di dietro. SPUM!! Contro la macchina davanti. Intanto si ferma un signore che la guarda interessato. CRASH!! Contro il lampione sul marciapiede. La signora esce dalla macchina ed urla al passante:
- Insomma, sono qui che sto combinando un disastro, potrebbe almeno aiutarmi invece di stare lì impalato!!
- Vede signora, è molto semplice, ora le spiegherò la cosiddetta manovra a CULO DI GATTO...
- E come sarebbe?
- Semplicemente tutto il contrario di quella a CAZZO DI CANE che sta facendo lei!!

_________________
Cantar e portar el Cristo
Profilo Trova tutti i messaggi di Socrate Messaggio privato
MessaggioInviato: Lun Ago 24, 2009 9:23 pm Rispondi citando
Socrate
Registrato: 09/08/09 21:55
Messaggi: 2625




Un ragazzo entra in una farmacia e dice al titolare:
- Dottore, mi dia un preservativo; la mia nuova ragazza mi ha invitato a cena a casa sua. Usciamo già da tre mesi e la cosa si sta facendo "calda". Penso proprio che stasera le farò provare il biscotto...
Il farmacista gli dà il preservativo ed il giovane esce. Rientra immediatamente e dice:
- Dottore, per favore, me ne dia un altro, perché anche la sorella della mia ragazza è un gran pezzo di gnocca; non fa altro che incrociare le gambe davanti a me e qualche volta le vedo anche la topa! Mi sa che anche lei vuole qualcosa, e, dato che stasera vado a cena da loro... sa com'è...
Il farmacista gli dà il secondo preservativo e lui esce. Come prima, rientra immediatamente e dice:
- Dottore, forse è meglio che me ne dia un altro, perché anche la mamma della mia fidanzata è una gran topa! La signora, quando la figlia non c'è, mi si struscia addosso in un modo che mi fa impazzire, e siccome stasera vado a cena da loro, capisce...
Arriva l'ora di cena e il ragazzo è seduto a tavola a fianco della fidanzata, con la madre e la sorella di fronte.
Entra il padre della fidanzata e si siede a tavola. Il ragazzo abbassa immediatamente la testa, unisce le mani e comincia a pregare:
- Signore, grazie per questo cibo, bla bla bla, ti ringraziamo per questo cibo...
Passano cinque minuti e lui prosegue:
- Benedici Signore questo pane, bla bla bla...
Tutti si scambiano sguardi sorpresi; la fidanzata gli si avvicina e gli sussurra all'orecchio:
- Amore, non sapevo che fossi così credente!
E lui:
- E io non sapevo che tuo padre facesse il farmacista!!!



Sai qual è la differenza tra un messicano nudo e uno vestito?
Che quello vestito dice hasta la vista e quello nudo risponde visto
che asta!


Quattro amici parlano di figli.
- Io ho cinque maschi, una squadra di basket completa.
- Io ho sei maschi, una squadra di volley completa.
- Io ho undici maschi, una squadra di calcio completa.
Siccome il quarto sta zitto, gli altri tre gli chiedono:
- E tu quanti figli hai?
- Nessuno. Ma ho diciotto donne, un campo da golf regolamentare.



Marito e moglie la prima notte di nozze. Lui è un culturista pieno di muscoli "esplosivi". Infatti dopo aver fatto spogliare la moglie la fa sdraiare sul letto, e incomincia una specie di spogliarello...
Si strappa la manica destra della camicia ed indurisce il bicipite, poi chiede alla moglie:
- Cara... sai che cos'e' questa?
- No caro!
- E' tutta DINAMITE!
Poi si strappa la manica sinistra, indurisce il bicipite e fa:
- E questa lo sai cos'e'?
- No caro!
- E' tutta DINAMITE!
Si leva quel che rimane della camicia e mostra due possenti e turgidi pettorali...
- Lo sai che cos'e' questa?
- No caro!
- E' tutta DINAMITE!
Dopo si sfila i pantaloni e mostra dei quadricipiti da far paura...
- Cara... e questa cos'e'?
- Non lo so caro!
- E' tutta DINAMITE!
Infine si leva piano piano le mutande e tira fuori un cazzettino piccolo piccolo, al che la moglie gli fa:
- E quella cos'e' caro?
- Niente... è la miccia...



La moglie trascurata dice al marito togliendosi gli slip.
La vedi questa?
Si chiama lumachina.
Se la tocchi fa la bava se non la tocchi fa le corna!



Il figlioletto del ciclope Polifemo dopo aver trascorso il suo primo giorno di scuola torna a casa e fa al padre:
- Papà, perché noi abbiamo un occhio solo?
- Te lo dico dopo, ora ho da fare.
- E dai, papi! Come mai abbiamo un occhio solo?
- T'ho detto che ho da fare. Vai a giocare, vai!
- Ma papino, mi dici perché abbiamo un occhio solo?
- Basta! M'hai rotto IL COGLIONE!!!

_________________
Cantar e portar el Cristo
Profilo Trova tutti i messaggi di Socrate Messaggio privato
MessaggioInviato: Lun Ago 24, 2009 9:35 pm Rispondi citando
Socrate
Registrato: 09/08/09 21:55
Messaggi: 2625




I tre uomini più sfigati?
Romeo che andava a piedi anche se aveva una Giulietta.
Ulisse che ci mise 10 anni per conquistare una troia
e Geppetto perché fece un bimbo con una sega.


Secondo un recente sondaggio, il 3% degli italiani apprezza la fellatio,
il 2% il cunnilingus. Il restante 95% ha dimostrato di non capire nulla di latino!



- I 4 miracoli delle donne:
sanguinano senza tagliarsi,
si bagnano senza lavarsi,
fanno il latte senza mangiare erba
e rompono i coglioni senza toccarli!


Una coppia di adolescenti, dopo essere andati a mangiarsi una pizza, si ritrovano in macchina in un luogo appartato. Parlano del più e del meno fino a che lui, preso coraggio, si decide ad allungare una mano.
A quel punto, con molto imbarazzo fa alla giovincella:
- Ma tu sei vergine?
Lei, sfilandosi le mutandine:
- Ma ti pare questo il momento di parlare di oroscopo?

Un uomo ha problemi urinari e si reca dall'urologo. Con sua grande sorpresa, si trova davanti una giovane e splendida donna. La dottoressa gli chiede di spogliarsi e di sdraiarsi sul lettino. Lui, imbarazzato, le fa capire che si vergogna. Lei lo rassicura e lo convince:
"Sa" dice con atteggiamento sicuro e professionale "per me un malato è come un atlante di anatomia. Perciò capisco la sua timidezza, è umana, ma le assicuro che non c'è alcuna ragione che la giustifichi"
L'uomo si spoglia.
"Per prima cosa" dice l'altra "voglio controllare il testicolo destro. Mi raccomando: dica sempre trentatre durante la palpazione".
"Trentatre"
"Mi pare che non ci siano problemi. Ora le palperò il testicolo sinistro. Mi raccomando: si ricordi di dire trentatre"
"Trentatre"
"Non trovo nulla di strano nemmeno qui"
"Aspetti però che voglio sentire in che condizioni è il pene. Non dimentichi di dire trentatre"
E l'uomo: "Uno, due, tre, quattro, cinque..."

In una fattoria abita una bella ragazza di 18 anni. Non si è mai mossa dalla sua fattoria, tutta la sua vita è stata a dar da mangiare alle galline, pulire i maiali, mungere vacche... Un giorno succede che ricoverano la sua mamma Elvira in ospedale a Grosseto per farle delle analisi. Arriva la domenica e dato che la mamma Elvira è ancora in ospedale, la ragazza decide di andare a farle visita. Si veste con il vestito migliore e si avvia alla fermata della corriera, ma dopo un'ora di attesa, stufa di aspettare, decide di fare l'autostop. Immediatamente si ferma un bel ragazzo su una spider:
"Dove Vai?"
"Vado a trovare la mia mamma Elvira che è ricoverata in ospedale a Grosseto"
"Sali, ti accompagno io!"
Sale in macchina e comincia a guardarsi intorno.
"Ma che bella macchina che hai! Che lavoro fai?"
"Il disc jokey!"
"Il disc jokey??? Quelli che fanno le dediche alla radio??? Me lo faresti un piacere, la dedicheresti una canzone alla mia mamma Elvira che è ricoverata in ospedale a Grosseto??"
"Ma certo" risponde il ragazzo (che non era scemo) mentre si accosta in una stradina di campagna
"Però io faccio un piacere a te se tu ne fai uno a me!" e se lo tira fuori!
Lei lo guarda e arrossendo
"No, no, non l'ho mai fatto!"
"Dai, vedrai che ti viene spontaneo, non fare la sciocca!"
"No, no, non l'ho mai fatto e poi mi vergogno!"
"Dai, tanto non ti vede nessuno"
"E va bene, ci provo" lo prende in mano, si accuccia, avvicina la bocca, la apre e...
"Dedico questa canzone alla mia mamma Elvira che è ricoverata in ospedale a Grosseto!!!"


In Paradiso arrivano tre donne morte in un incidente che si recano da S. Pietro per un colloquio.
"Figliola, ti sei sempre comportata bene?"
"Si, sempre, sono ancora vergine"
"Bene eccoti la chiave d'oro che ti apre la porta del Paradiso"
"Eh tu?"
"Beh, qualche peccatuccio l'ho commesso..."
"Bene, eccoti la chiave d'argento del Purgatorio, pentiti e torna su tra 5 anni"
Si rivolge poi alla terza
"Dimmi figliola, eh tu?"
La ragazza chinando il capo risponde:
"Io ne ho combinate di tutti i colori, ho cominciato a far l'amore che avevo 13 anni ed ho vissuto esperienze piccanti di ogni genere, ho tradito mio marito non so quante volte..."
"BASTA!!!... Questa è la chiave nera, che ti apre la porta di casa mia... comincia ad andare, io ti raggiungo subito.

Due fidanzatini vanno sulla neve. Lui gioca con la neve, lei prepara il pranzo. Ogni tanto lui rientra e dice:
- Cara ho le mani gelate!
E lei premurosa gli risponde:
- Caro, mettile tra le mie cosce così si scaldano.
Dopo alcune volte lei vogliosa gli dice:
- Ma, caro, le orecchie non ti si gelano mai?

_________________
Cantar e portar el Cristo
Profilo Trova tutti i messaggi di Socrate Messaggio privato
MessaggioInviato: Lun Ago 24, 2009 9:38 pm Rispondi citando
Socrate
Registrato: 09/08/09 21:55
Messaggi: 2625




Un tizio va all'ospedale a trovare un amico che aveva subito un piccolo intervento chirurgico. Entrato in camera rimane sorpreso dal via vai di infermiere che premurose lo accudiscono, chi accomoda i cuscini, chi rifà il letto, chi porta un dolcetto...
- Ma come mai tutte queste attenzioni? - domanda il tizio all'amico - Mi sembra che tu non stia poi così male...
- Sì è vero... ma si è sparsa la voce che per la mia circoncisione ci sono voluti 27 punti!

Sono passati alcuni anni da quando Betty ha perso il marito e non l'ha ancora dimenticato: ciò l'ha portata ad una forte depressione. Per farle superare il lungo momento critico la figlia le presenta un distinto signore che lei comincia a frequentare. Dopo qualche settimana i due sembrano piacersi a vicenda, finché l'uomo la invita finalmente a passare un week-end da soli in una sua casa di montagna. Lei accetta e la prima notte lui si spoglia tutto nudo, mentre lei si presenta nuda, ma con un paio di mutandine nere. Lui la guarda e le chiede:
- Perché le mutandine?
- Il mio seno e il mio corpo sono a tua disposizione, ma là sotto porto ancora il lutto!
L'uomo capisce che per quella notte non c'è niente da fare. La notte successiva la scena è la stessa: lei nuda con le mutandine nere e lui completamente nudo, ma in erezione e con un preservativo nero. Lei lo guarda e gli chiede:
- Che cos'è quel preservativo nero?
- Vengo a porgerti le mie condoglianze!


Ero con la mia fidanzata in macchina e l'atmosfera stava diventando infuocata. Ad un certo punto lei mi ha detto:
- Baciami dove puzza!
Allora ho acceso la macchina e l'ho portata alla discarica...


Davanti alla TV, una sera un uomo mangia le noccioline. Le tira in aria e le prende con la bocca quando ricadono. Mentre sta per prenderne una, la moglie lo chiama, lui si gira e la nocciolina gli finisce nell'orecchio. Prova a tirarla fuori in qualsiasi modo con le dita, con il risultato di spingerla sempre più dentro. Chiama sua moglie in aiuto, provano, provano, ma niente. Dopo circa un'ora decidono di andare al pronto soccorso, ma mentre stanno uscendo arriva la figlia con il suo ragazzo. La informano di quello che è successo e il ragazzo si offre di aiutarli.
- Si sieda! - dice il ragazzo all'uomo.
Gli infila due dita nel naso e gli dice di soffiare forte. Come per miracolo la nocciolina esce fuori. Ringraziamenti vari, il ragazzo torna a casa, la moglie e il marito vanno a letto. La donna:
- Che bel ragazzo! E' anche bravo. Farà molta strada, vero caro? Secondo te, cosa farà da grande?
Il marito:
- A giudicare dall'odore delle sue dita... nostro genero!


Una ragazza che sta per sposarsi, tutta indaffarata per i preparativi del matrimonio, chiede alla madre di comprarle una lunga, sexy camicia da notte nera per la sua prima notte. La madre si dimentica e, all'ultimo momento, corre nel negozietto sotto casa, ma l'unica cosa che riesce a trovare è un corto pigiamino rosa da bambina.
La madre lo compra ugualmente e lo infila in valigia sotto a tutto il resto per non farlo vedere alla figlia. La prima notte di nozze lo sposo, un pochino nervoso, dice alla moglie:
- Ora vado in bagno a prepararmi, tesoro. Ma tu devi promettermi di non sbirciare!
La moglie promette e, eccitatissima, cerca la camicia da notte comprata dalla madre. Quando vede il pigiamino, esclama con disappunto:
- Oh no!! E' corto, piccolo e rosa!
Ed il marito, dal bagno:
- Mi avevi promesso di non sbirciare!!!

Una donna muore e arriva in paradiso. Mentre aspetta in file davanti a San Pietro ode delle urla e dei lamenti terribili. Questo la disturba decisamente e quindi decide di rivolgersi al Santo per sapere cosa sta succedendo. Pietro candidamente risponde:
- Ah, non è niente. E' la donna prima di lei in fila... le stanno trapanando dei buchi nella schiena per mettere le ali...
La donna è un po' scioccata dalla risposta e si fa scura in volto quando sente delle altre urla e vede del sangue schizzare fuori da una stanza. Impaurita chiede spiegazioni a San Pietro che risponde:
- Niente di grave, ora le stanno trapanando un buco in testa per mettere l'aureola...
La donna, ora terrorizzata, esclama:
- Mi scusi San Pietro, ma proprio non me la sento. Se lei potesse mettere una buona parola, preferirei sinceramente andare all'inferno!
Il Santo, cercando di farle cambiare idea:
- Ma è sicura? E' un posto terribile! Lì finirà stuprata e sodomizzata tutti i giorni!!!
La donna tranquillamente risponde:
- D'accordo, ma per quello ho già i buchi...

_________________
Cantar e portar el Cristo
Profilo Trova tutti i messaggi di Socrate Messaggio privato
MessaggioInviato: Lun Ago 24, 2009 9:43 pm Rispondi citando
Socrate
Registrato: 09/08/09 21:55
Messaggi: 2625




È domenica sera. A casa la moglie legge una rivista, il marito guarda la TV e il nonno legge il giornale. All'improvviso la donna ad alta voce legge una notizia trovata sulla rivista:
- Sapete che durante l'amore i seni della donna aumentano del 25%?
Il marito smette di guardare la TV e mugugnando risponde:
- Strano! Non ho mai visto le tue tette ingrossarsi!
E il nonno, interrompendo la lettura del giornale:
- Forse perché tu non pompi abbastanza!

Un gruppo di amici single si ritrova tutte le sere al solito bar e, tra una chiacchiera e l'altra, ognuno racconta le proprie avventure amorose, i propri flirt, ecc.
Tutti, bene o male, hanno qualcosa da raccontare... tranne uno!
Un vero sfigato! Tra l'altro ingegnere! Ma a cui comunque gli altri vogliono bene.
Dopo anni e anni di frustrazioni ascoltando le conquiste degli altri, finalmente una sera è al bar con un sorrisetto da vero play-boy vissuto.
- Beh, pare che Pierfrancesco abbia qualche novità da raccontarci, guarda com'è soddisfatto stasera! - commenta uno degli amici.
- Dai, su, non ti far pregare.... non ci dire che hai rimorchiato qualcuna finalmente? - dice un altro divertito dalla novità.
- Ovvia, a chi la racconti? Non bleffare, non ci crediamo proprio... - aggiunge un altro ancora, tra le risate del gruppo.
- Eddai, non siate cattivi, magari è vero, si sarà scopato una cozza ma è vero... - tra le risate sempre più grasse degli amici.
- Invece sì! Che ci crediate o no, ho un appuntamento e con un bel pezzo di ragazza tra l'altro, per non dire di gnocca! - risponde Pierfrancesco seriamente - Anzi, già che ci sono volevo chiedervi le chiavi di quell'appartamentino che abbiamo affittato apposta per lo scopo... sapete, le ho detto se le andava di venire su da me a bere qualcosa dopo cena... e lei ha detto sì!!!
Gli amici, stupiti e increduli, smettono di ridere.
- Wow! Complimenti! Certo che ti diamo la chiave. Però dopo ci racconti tutto eh? - risponde uno.
- E se va bene si festeggia l'avvenimento come minimo! Pierfrancesco che rimorchia una ragazza... mi devo ricredere!!! Ah, ci devi proprio raccontare tutto dopo... - dice un altro ancora.
E così rimasti d'accordo per l'indomani, si salutano.
Il giorno dopo sono già tutti lì che aspettano Pierfrancesco, quand'ecco che arriva... ha una faccia strana, non sembra proprio al massimo della felicità.
- Allora, raccontaci tutto Pierfrancesco, com'è andata? Ci sei andato? Com'è stato? - chiede qualcuno.
- Dai, no, non ho voglia, sono stanchissimo...
- Eddai, noi ti raccontiamo sempre tutto, che amico sei allora?
- Vabbè, se proprio devo... è arrivata, abbiamo bevuto qualcosa... poi lei ha cominciato a dire che aveva caldo e ha cominciato a spogliarsi un po'...
- Eppoi? Dai, dai... raccontaci tutto!
- Eppoi abbiamo bevuto ancora un po' e lei si è messa a toccarmi dappertutto, dicendo che mi desiderava tantissimo e che voleva fare l'amore in un posto più comodo... così ci siamo sdraiati sul divano...
- Grande Pier, grande!!! E poi? E poi?
- E poi lei mi ha detto che sarebbe stato molto eccitante farlo sotto la pioggia!
- Naaaa... allora è andata buca eh? - dice uno degli amici.
- Macché! Per quanto mi prendiate in giro per il fatto che sono ingegnere, essere ingegnere vuol dire saper far fronte alle situazioni più diverse e impreviste! Sicché sono andato in cucina, ho preso una tazza d'acqua e le sono saltato sopra mentre la schizzavo dappertutto. Devi vedere come mugolava di piacere...
- Incredibile, sei un grande Pierfrancesco!!! Non ti avremmo mai creduto così fantasioso! Quindi poi... sesso sfrenato eh?
- Macché, dopo un po' di eccitazione, lei si è bloccata, ha cominciato a dire che non le sembrava così realistico se non c'erano anche i lampi del temporale, anzi, erano quelli ad eccitarla di più!!!
- Ahi ahi! Allora ti sei arreso eh? E' finita lì la serata?
- Macché finita e finita... un ingegnere se la cava tanto con una centrale nucleare che con una lavatrice, vuoi che mi sia spaventato e arreso per così poco? Mentre ero sopra a schizzarle l'acqua, con una mano accendevo e spegnevo la luce sopra il divano e lei ha cominciato a eccitarsi tantissimo e gridava: "Ancora... siii... ancoraaa..."
- Fantastico! Guarda questi ingegneri che capacità! Non li prenderò mai più in giro... - commenta uno sbalordito.
- Sì, ma non è finita... - prosegue Pierfrancesco - Quella era eccitata ma ha cominciato a mugulare che per raggiungere l'orgasmo ci sarebbe voluto un vero temporale, con tanto di rombo dei tuoni...
- Ma daiiiii... assurdo... e tu che hai fatto?
- Non per vantarmi, ma un ingegnere non studia per niente, ha la mente allenata per tutte le situazioni! Così ho fatto un salto in cucina, ho bevuto d'un fiato un litro di Coca-Cola provocando la ben nota reazione gassosa e, bilanciando la pressione adeguatamente, ergo con dei rutti spaventosi, ho emulato quasi alla perfezione il rombo dei tuoni di un temporale...
- Fantasticooooo... bravissimoooo... grandeeee!!! - applaudono tutti - Allora te la sei fatta finalmente eh vecchio mandrillo? Sesso sfrenato eh?
- Ma che siete matti? Con quel tempaccio?


Siamo nel medioevo. Un sarto bussa alla porta di un monastero, un monaco gli apre e lo fa entrare. Il sarto è pieno di entusiasmo e mostra all'arzillo fraticello la sua nuova, rivoluzionaria invenzione: le mutande.
Il frate è un po’ perplesso: "Ma a che servono ste mutande?"
"Ma come a che servono? Guardi, le provi, non vede come sono confortevoli, le raccolgono tutto in un caldo abbraccio, basta cò sti cosi penzoloni!!"
"Caspita è vero!! Mi porti 4 metri di stoffa, voglio mostrare quest'invenzione alle monache della santissima vergine"
Così se ne va col carretto carico di stoffa verso la cima della collina, al monastero di ste suore. Durante il tragitto gli viene voglia di cagare. Scende dal carretto, si leva le mutande e caga, ma siccome non è abituato dimentica di rimettersele, e le lascia per terra.
Arriva al monastero, bussa alla porta e gli apre la superiora.
Lui euforico esclama: "Ho una cosa da farle vedere guardi qua!" e tutto impettito si alza il saio.
La suora è sul punto di svenire:
"Oh mio Dio!!!" e lui, ancora più orgoglioso:
"E questo è niente, sul carretto ne ho altri 4 metri!!"

Bisogna collaudare un aeroplano con tre motori a reazione e salgono a bordo il pilota, il collaudatore ed una hostess. L'aeroplano parte a razzo e sale velocemente. Arrivati a tremila metri il collaudatore, allarmato, avverte il pilota:
- Guarda che il motore di sinistra è in fiamme!
- Non temere... - fa il pilota - Questo è un trigetto, andremo avanti con gli altri due!
Si arriva rapidamente a cinquemila metri quando il collaudatore, ancora più allarmato, avverte il pilota:
- Attento, che anche il motore di destra è in fiamme!!!
- Tranquillo... - fa il pilota - Questo è un trigetto e quindi andiamo avanti col motore centrale.
Ad ottomila metri il collaudatore, terrorizzato, grida al pilota:
- Guarda che anche l'ultimo motore è in fiamme!!!
Il pilota si alza con calma e torna con due paracaduti, dicendo al collaudatore:
- Indossiamoli e buttiamoci dall'aereo...
Il collaudatore, allora domanda:
- E la hostess???- Si fotte! - risponde il pilota.
- Ma faremo a tempo?

Notte buia, profonda. Stazione ferroviaria. Manca la luce. Il treno sta per ripartire. Lui sale in fretta sul primo vagone che gli capita. Corridoio buio, scompartimenti chiusi, tendine abbassate. Non si vede nulla. Apre timidamente una porta, scosta la tendina...
- Scusi, è la seconda?
Voce di uomo, un po' concitata:
- No, non abbiamo neppure cominciato!


Un uomo porta sua moglie a una mostra bovina. Davanti al recinto dei tori, si fermano e guardano il primo.
Sul cartello c'è scritto:
"Questo toro l'anno scorso si è accoppiato 50 volte".
La moglie guarda il marito e gli dice:
"Però, 50 volte in un anno... dovresti imparare da lui"
Vanno avanti e sul toro successivo il cartello dice che si è accoppiato 65 volte.
La moglie guarda ancora il marito con fare sognante e:
"65 volte! sono più di 5 volte al mese. Dovresti imparare da lui"
Davanti all'ultimo toro la moglie si ferma allibita. Sul cartello c'è scritto che quel toro si è accoppiato 365 volte!
"WOW!" urla al marito eccitata "questo l'ha fatto OGNI giorno per TUTTO l'anno! Dovresti veramente imparare da lui!"
L'uomo, con le palle che ormai gli girano vorticosamente, si gira e con calma le dice:
"Perché non vai lì e gli chiedi se si è fatto per 365 volte la stessa mucca?"

Al parco su una panchina due anziani, Pasquale e Gennaro, parlano dei loro vecchi amici:
- Pasqua' te lo ricordi Nicola il salumiere?
- Eccome! E' un sacco di tempo che non lo vedo.
- Lo sai che è diventato cieco?
- Genna', non si dice cieco, si dice... videoleso.
- Ah scusa. E Vincenzo il pasticciere, te lo ricordi?
- Eh sì, faceva dei dolci...
- Lo sai che è diventato sordo?
- Genna' non si dice sordo, si dice audioleso.
- Ah, scusa...
Passa qualche minuto e Gennaro si rivolge a Pasquale e gli chiede:
- Pasqua'...
- Dimmi...
- Ma a noi che non ci tira più... che siamo? TIROLESI???

_________________
Cantar e portar el Cristo
Profilo Trova tutti i messaggi di Socrate Messaggio privato
MessaggioInviato: Mar Ago 25, 2009 11:33 am Rispondi citando
Socrate
Registrato: 09/08/09 21:55
Messaggi: 2625




Due amiche che non si vedono da anni, si incontrano e una chiede all'altra:
- Come sta tua figlia?
- Molto bene, e la tua?
- Beh, è cresciuta... ormai è un ometto...


Chiedete ad un amico:
- Sai chi è che fa la cacca a pallini?
- La pecora!
- E quella piatta?
- La vacca!
- E quella arrotolata?
- L'uomo!
- E quella filata?
- Il cane!
- E lo sai quanti chilometri dista la Terra dalla Luna?
- Non lo so...
- Allora ti intendi solo di merda?!?


Un uomo, in preda ad un forte esaurimento nervoso si trova sul cornicione di un palazzo e minaccia di buttarsi di sotto. Un vigile del fuoco nel frattempo, cerca di farlo tornare alla ragione:
- Non si butti... pensi a sua moglie!
- Non me ne frega niente di mia moglie!
- Allora pensi ai suoi figli!
- Non me ne frega niente neppure dei miei figli!
- Allora... pensi... pensi alla primavera che sta arrivando!
- Non me ne frega niente della primavera! La odio... sono pure allergico ai pollini!
- Va bene, allora pensi alla Roma che quest'anno può vincere lo scudetto!
- Non me ne frega niente della Roma!
- E allora buttati maledetto laziale!!!


- "Dottore...dottore...ho un grosso problema!!!"
- "Mi dica"
- "Dicono che sono ninfomane!"
- "Vediamo subito cosa fare, nel frattempo se mi molla un attimo l'uccello, le misuro la pressione."



Pierino torna a casa tutto contento. Non appena vede il padre gli fa:
- Sai papà che oggi abbiamo messo una bomba in classe!
- Una bomba in classe? Ma che siete matti? Sono sicuro che il preside vi sospenderà domani quando tornerete a scuola!
- Scuola? Quale scuola?


Pierino va ad aprire la porta:
- Mamma, c'è il lattaio! Hai i soldi o devo andare fuori a giocare?

_________________
Cantar e portar el Cristo
Profilo Trova tutti i messaggi di Socrate Messaggio privato
MessaggioInviato: Mar Ago 25, 2009 5:08 pm Rispondi citando
Socrate
Registrato: 09/08/09 21:55
Messaggi: 2625




Il papà di Giotto va a parlare ai professori di suo figlio. Inizia da quello di italiano esprimendosi male perché ha le labbra tumefatte e bruciate
"Buongiorno, sciono il papà di Giotto, come va mio figlio?"
"Suo figlio è un asino, non sta mai attento, è un disastro, ecc."
Passa da quello di Matematica:
"Suo figlio non capisce niente, non sta mai attento, ecc."
Quello di Scienze, di Storia, tutti con lo stesso problema. Arriva poi a quello di disegno:
"Buongiorno, sciono il papà di Giotto?"
"Mio caro, suo figlio è fantastico, sublime, eccezionale... Pensi che l'altro giorno ha disegnato, senza che lo vedessi, una mosca sulla cattedra, talmente fatta bene che ho cercato di ammazzarla pensando che fosse vera, meglio che se fosse viva."
"Lasci perdere professore, le vede le mie labbra, pensi che a me ha disegnato una figa sulla canna fumaria della stufa..."

Un muratore al terzo piano di un edificio in costruzione, ha bisogno di un martello. Vede un manovale al primo piano e gli chiede di portarglielo, ma l'uomo fa capire di non sentirlo. Quindi il tizio del terzo piano decide di usare dei segni.
Punta il dito sul suo petto volendo dire "io voglio", quindi lo punta verso l'uomo di sotto, volendo dire "che tu", infine agita la mano mostrando il movimento tipico dell'utilizzo dell'arnese.
L'uomo di sotto immediatamente si slaccia i pantaloni ed inizia a farsi una sega.
L'uomo più in alto, immediatamente corre giù verso il secondo, urlando:
"Ma che diavolo stai facendo? Sei stupido o cosa??? Ti stavo chiedendo un martello!!!"
Il manovale guarda il muratore e gli fa:
"Ti avevo capito benissimo. Stavo cercando di dirti che stavo venendo."

Un signore passando davanti ad un albero di fico:
Buongiorno signor fico, omaggi alla sua signora.

Mario, come tutte le sere, esce ubriaco dalla solita cantina e barcollando si avvia a casa. Lungo la strada, trova una lampada magica, la sfrega ed esce il genio. Questo gli dice che può esprimere un solo desiderio e lui, in preda alla sbronza, risponde:
- Vorrei pisciare champagne tutta la vita!
Arrivato a casa, va in bagno e si accorge che veramente sta pisciando champagne. Allora tutto contento chiama la moglie:
- Luisa! Luisa! Vieni a vedere! Piscio champagne!!!
E la moglie:
- Dai, Mario, vieni a letto, sei ubriaco come tutte le sere...
- Ti dico di no, vieni a vedere!
La moglie, assonnata, arriva nel bagno, odora un po' e dice al marito:
- Cavolo, è vero! Aspettami qua che vado a prendere due bicchieri, dobbiamo brindare!
E il marito risponde:
- Prendine uno solo, tu ti attacchi alla bottiglia!!!
Estate. Due amici si incontrano.
- Che ci fai in città ad agosto?
- Mia moglie è in vacanza coi figli e mi ha lasciato a casa a lavorare e senza un euro!
- Allora stasera si va a cena al ristorante e poi tutta vita!
- Ma se t'ho detto che non ho un euro!
- Non ti preoccupare! Ho un sistema infallibile per non pagare il conto. Vieni con me...
Entrano così in un negozio di alimentari dove comprano un wurstel.
- Ecco quando siamo alla fine della cena io mi metto questo davanti, tu lo prendi in bocca e fingi di farmi un pompino. Vedrai che ci cacciano in men che non si dica senza nemmeno farci pagare!
Vanno nel miglior ristorante della città, mangiano di tutto e bevono di più; al momento di chiedere il conto il primo estrae il wurstel mettendolo all'altezza dell'inguine e l'altro lo succhia; alle rimostranze degli altri clienti il direttore li fa cacciare in malo modo, scaraventandoli sul marciapiede.
Ma i due sono entusiasti della riuscita al punto che decidono di fare il giro di tutti i migliori locali, adottando sempre il metodo del wurstel.
A notte fonda i due, ubriachi e distrutti, sono seduti sul marciapiede dell'ennesimo ristorante.
- Io non ce la faccio più! Ho bevuto troppo e poi mi fa male la mascella a forza di succhiare quel wurstel!
- E io che dovrei dire, allora, che il wurstel l'ho perso quando ci hanno buttato fuori dal primo ristorante?

Un tizio squattrinato esce di casa una sera per trovare una prostituta che gli faccia passare una bella mezz'oretta con un euro, tutto quello che il tizio ha in tasca.
Ne interpella a decine, ma ovviamente niente. Le più gentili lo prendono a male parole.
Finché ne trova una, nemmeno tanto brutta, nemmeno tanto vecchia, e...
- Senti, me la daresti per un euro?
- Certo - risponde lei - ma prima mi devi dare una bella leccata.
Ed il tizio:
- Ma certo, andiamo!
Si appartano, si preparano, e lui inizia a leccarla avidamente. Ma ad un certo punto, schifato e sorpreso, il tizio si accorge di avere qualcosa che gli si muove sulla lingua. Allarmato chiede alla tipa:
- Ma cosa sono, piattole?
- Beh, per un euro cosa ti aspettavi? Gamberetti?


Un contadino ha una bella maialina in età fertile, ma non sa con chi farla accoppiare. Un suo vicino gli propone di farla coprire dal suo maiale Ercole, che ha ingravidato tutte le maiale della zona. Messisi d'accordo, il mattino seguente all'alba il contadino carica la maialina sulla carriola e la porta al porcile del collega, dove l'aspetta un enorme maiale fumante. Al pomeriggio, andandola a ritirare, chiede all'amico:
- Com'è andata?
- Benissimo, ne hanno combinate di cotte e di crude, la tua maialina deve aver letto il Kamasutra, conosce tutte le posizioni!
- Ma come faccio a sapere se è rimasta incinta?
- Guarda, c'è un metodo infallibile: se domattina la maialina si rotola nell'erba, vuol dire che è gravida, se invece si rotola nel fango, bisogna riprovarci. Ma sta tranquillo, Ercole non ha mai sbagliato un colpo!
La mattina dopo, il contadino guarda dalla finestra nel porcile e vede la maialina che si rotola nel fango. Un po' contrariato, la ricarica sulla carriola e la riporta al recinto dall'amico, dove Ercole s'è appena svegliato con due grandi occhiaie.
- Strano, è la prima volta che mi capita, lasciamela tutto il giorno, vedrai che stavolta ci rimane di sicuro!
Alla sera, al ritiro, solite rassicurazioni:
- Han scopato tutto il giorno come ricci, un vero spettacolo! Ercole non si regge più in piedi, la ragazzina è una vera troia!
Il giorno dopo, però, la storia si ripete, la maialina sguazza ancora nel fango. Scoraggiato, il contadino si rivolge allora a un collega un po' più lontano, che possiede un enorme maiale, temuto in tutta la zona per aver fatto fuori numerose scrofe.
- Sei sicuro di volerla portare qui da Attila? Ne potrebbe andare della sua incolumità... è un toro, non è un maiale!!!
- Non preoccuparti, la mia maialina sa il fatto suo, a me interessa che rimanga incinta!
Dopo una giornata intera di numeri turchi con Attila, la maialina soddisfatta viene riportata a casa. La mattina dopo all'alba il contadino dice alla moglie di guardare dalla finestra.
- Dì un po'... cosa fa la maialina, si rotola nell'erba o nel fango?
- Mah, non capisco... è già sulla carriola, che aspetta!

_________________
Cantar e portar el Cristo
Profilo Trova tutti i messaggi di Socrate Messaggio privato
MessaggioInviato: Mar Ago 25, 2009 5:19 pm Rispondi citando
Socrate
Registrato: 09/08/09 21:55
Messaggi: 2625




Due folletti trovano un fiasco di vino nel bosco...
Il primo: "andiamo dietro il cespuglio che ce lo ciucciamo!"
E il secondo: "ma il vino ce lo beviamo prima o dopo?"

C'è un parroco che sta confessando un bambino:
-figliolo su confessati... e il bambino - padre, ho rubato, bestemmiato, picchiato tutti, rotto delle vetrine dei negozi...
il parroco allora sull'orlo di una crisi, mogio mogio fa al bambino:
- senti figliolo per te non bastano neanche 10 rosari, prendi tutti i soldi che hai in tasca e dalli alla prima persona che incontri.
Il bambino sorpreso dalla pena subita si fruga le tasche e racimola 20 euro, esce dalla chiesa e subito incontra una signorina prosperosa, lui allora un po’ timido glieli da, lei li conta e gli dice
- solo 20 euro sono un po’ pochi;
- ma il parroco mi ha detto...
- ...per il parroco va bene perché lui è un cliente vecchio...


Prima notte di nozze:
- Perché ti sei coperto il pisello con il giornale?
- Lo sai come sono i giornali: una cosa minima la fanno sembrare enorme...


Tre uomini sono al parco e parlano di che cosa regaleranno alla propria moglie per Natale.
"Io le regalerò un anello e un paio di guanti" dice il primo.
"Un paio di guanti perché?" domandano gli altri.
"Così, se non le piace l'anello, se lo copre con i guanti."
Il secondo dice: "Io le regalerò un collier di diamanti e una sciarpa."
"Una sciarpa perché?" domandano gli amici.
"Così, se non le piace il collier, se lo può coprire."
Infine arriva il terzo, che dice:
"Io per Natale, a mia moglie regalerò un visone e un vibratore"
"UN VIBRATORE??" "E perché?" domandano stupefatti gli amici.
"Così, se non le piace il visone, può andare a farsi fottere.


La moglie torna a casa dopo la quindicesima volta che cerca di ottenere la patente ed il marito le chiede con tono canzonatorio:
- Allora... t'hanno fottuto anche questa volta?
E lei:
- In tre... ma almeno m'hanno dato la patente!


L'impresario di pompe funebri aveva difficoltà nel chiudere la bara di un suo cliente che era rimasto rigido anche con il pene. Per cui chiamo la moglie e le spiegò la ragione della "durezza" del suo lavoro. E lei, invece di collaborare, grido:
"Perche non prendete un coltello da macellaio, lo tagliate con un bel colpo netto e glielo ficcate nel di dietro? ...sarebbe l'unico buco della città dove non e mai stato!"

Tre ragazze, molto amiche, una mora, una bionda ed una rossa, decidono di confidarsi i loro desideri sessuali:
La mora dice:" io vorrei un cinesino, bello o brutto che sia, per una notte intera";
la bionda: "io vorrei un bel negrone per tutta una notte";
la rossa: "a me piacerebbe un bel napoletano..."
Decidono allora di provare effettivamente le esperienze sognate e poi di ritrovarsi per raccontarsi le emozioni. Dopo una settimana...
La mora: "ragazze!!! E' stata una notte indimenticabile, non era molto dotato, ma non mi ha dato un attimo di tregua: tza, tza, tza e via! Poi ancora: tza, tza, tza e via, senza sosta, in piedi, seduti, alla pecorina tza, tza, tza e via! Si e fermato un attimo per prepararsi un the ed ha fatto ancora tza, tza, tza intanto che lo beveva...... CHE NOTTE!!!!!"
La bionda: "ragazze!!! E' stata una notte indimenticabile, un sogno! Dotatooo.... come non mai!!!CHE NOTTE!!!!!!"
La rossa: "ragazze!!!! E' stata una notte indimenticabile, è venuto a prendermi in giacca e cravatta con un mazzo di rose rosse in mano, mi ha portato a cena e poi al cinema. Dopo siamo andati a casa mia......CHE NOTTE!!!!! dapprima mi ha fatto eccitare come nessuno aveva mai fatto, poi mi ha spogliato nuda e poi... cosi... tutta nuda, eccitata al massimo...mi ha legata ad una sedia!!!!"
" ....E ti ha ciulato????"
"...tutto!!! Vestiti, televisore, carta di credito, assegni, accendino, chiavi della macchina!!!"

_________________
Cantar e portar el Cristo
Profilo Trova tutti i messaggi di Socrate Messaggio privato
MessaggioInviato: Mer Ago 26, 2009 5:24 pm Rispondi citando
Socrate
Registrato: 09/08/09 21:55
Messaggi: 2625




Gigi è appassionato di motociclette, vuole comprare una Harley Davidson. Spulcia diversi annunci, ne trova uno interessante e va a vedere il mezzo.
La moto è in condizioni perfette: cromature brillanti e motore a posto, sembra nuova...
"Ho un segreto!" spiega il vecchio proprietario "basta che ungi con la vaselina le parti cromate quando piove e la moto resterà perfetta!"
Gigi compra la moto e tutto contento se ne va a casa. La stessa sera la sua ragazza lo invita a cena a casa sua e lui decide di andare con la moto nuova. Arrivato a casa della ragazza, lei lo accoglie sulla porta e gli dice:
"Non stupirti se a tavola nessuno parlerà, nella mia famiglia è usanza che il primo che parla laverà i piatti..."
Gigi entra e vede pile di piatti sporchi dappertutto: in cucina, in salotto, in bagno... si siede a tavola con la sua ragazza, i genitori e la zia. Comincia la cena e nessuno parla. Arrivati al secondo, Gigi adocchia la sua ragazza e pensa:
"Voglio proprio vedere se non dicono niente..."
La corica sul tavolo e se la fa. Nessuno parla. Dopo un po’, Gigi adocchia la giovane zia e pensa:
"Stavolta qualcuno dirà qualcosa..."
La sdraia sul tavolo e si fa anche lei.
Nessuno apre bocca. Alla fine Gigi da una bella occhiata alla matura, ma ancora prestante madre della ragazza, la mette sul tavolo e si fa anche lei.
Niente. Mentre prendono il caffè, in un silenzio sempre più imbarazzante, Gigi sente un tuono, guarda fuori dalla finestra e vede che piove.
Ricordandosi della sua nuova moto, tira fuori il tubetto di vaselina, al ché il padre della ragazza sbotta:
"E vabbé, basta!!! Li lavo io 'sti cazzo di piatti!!!"


Un nero ed un bianco, accusati di un atroce delitto, vengono condannati a 30 anni e rinchiusi nella stessa cella.
Decidono di soddisfarsi sessualmente decidendo il ruolo (maschile e femminile) a testa e croce. Stranamente per diverse sere il bianco vince e il nero è costretto a fare la donna mettendosi in posizione a 90 gradi.
La prima sera il nero, girandosi di scatto, vede il bianco che si spalma il pene con una crema.
Domanda cosa sia e lui risponde che si tratta di vaselina:
"Così avrai meno male durante l'introduzione".
Per parecchie sere di seguito è il bianco che vince e la scena si ripete. Poi una sera vince il nero ed è il bianco che si deve mettere a 90 gradi.
Ma quando si gira per vedere cosa fa il nero lo vede che si spalma il pene con una strana sostanza e chiede cosa sia.
E lui risponde: "E' del Vicks, così avrai meno male alla gola!!!"


Un tipo tutti i giorni vede dalla finestra una ragazza che aspetta il tram alla fermata proprio sotto casa sua. Questa ragazza lo fa impazzire, se ne innamora e si eccita tutte le volte che la vede. Però è molto timido e non osa farsi vivo.
Alla fine un giorno cala con una corda un cestino dalla finestra con dentro un biglietto proprio davanti agli occhi della ragazza che non può far a meno di vederlo. La ragazza legge il biglietto che dice:"ti vedo tutti giorni, sono innamoratissimo, sei bellissima, farei qualunque cosa per te, voglio far l'amore con te: subito, ora! Se sei interessata tira la corda una sola volta. Se invece NON sei interessata tira la corda trenta volte e le ultime 5 in fretta..."


Due amiche si incontrano dopo tantissimo tempo. Una chiede:
"Come ti va la vita?"
E l'altra: "Molto bene, mi sono messa nel commercio."
"Di cosa?"
"Sai, avevo a disposizione dei mandarini e aranci e mi sono messa a vendere mandaranci. E tu?"
"Anch'io sono nel commercio, solo che avevo a disposizione solo pompelmi e pini....!"


Divina commedia: Dante si trova con Virgilio all'inferno. A un certo punto si trovano nel girone dei lussuriosi, sezione froci, che erano condannati a nuotare per l'eternità in un mare di merda. Allora Dante domanda al maestro:
"O divin maestro mio, chi son costoro!"
Virgilio:
"Costoro si sono macchiati in vita di omosessualità e questa è la loro pena".
Intanto da un monitor di sorveglianza il diavolo guarda nel girone e vede Dante e chiama un demone:
"Senti vedi che c'è uno nel girone dei froci che è uscito!"
Allora il demone va lì e da una forchettata a dante facendolo cadere nel lago di merda: "non c'è sconto della pena... devi rimanere li dentro per tutti i secoli dei secoli".
Dante preso all'improvviso da un po' di rabbia gli risponde:
"Ma tu non hai capito! Io sono Dante!".
E il demone: "Dante o ricevente è sempre la stessa la pena!!"


Un vecchietto che ha compiuto 80 anni deve rinnovare la patente; i suoi familiari preoccupati per la ragionevole età avanzata contattano l'ingegnere che deve sottoporlo all'esame di rinnovo, e lo convincono a fare di tutto per non fargli superare l'esame.
Il giorno del rinnovo il vecchietto si presenta e l'ingegnere comincia a sottoporlo a delle domande trabocchetto:
prima domanda: "se lei vede nella notte un piccolo faro che viene verso di lei, che cosa pensa che sia?"
e il vecchietto risponde: "una bici!"
l'ingegnere: "ho capito, ma di che marca, Atala, bianchi..ecc."
il vecchietto: "..mah non saprei"
allora l'ingegnere gli rivolge la seconda domanda: "se lei vede due fari nella notte che vengono verso di lei che cosa pensa che siano?"
e il vecchietto: "un'automobile!!"
l'ingegnere: "ho capito, ma di che marca? fiat, Audi, BMW..."
il vecchietto: "mah.. non saprei"
allora l'ingegnere gli rivolge la terza domanda: "se nella notte lei vede due grossi fari che vengono verso di lei che cosa pensa che siano?"
e il vecchietto: "un camion!!"
l'ingegnere risponde: "ho capito, ma di che marca? Scania, Iveco, Mercedes..."
il vecchietto: "mah non saprei.."
allora l'ingegnere gli dice: "mi spiace ma non posso rinnovarle la patente.."
allora il vecchietto nell'uscire rivolge all'ingegnere una domanda:
"mi scusi ingegnere, ma se lei nella notte al buio più totale vede un copertone che sta bruciando e in parte una donna mezza nuda che fa girare la borsetta, che cosa pensa che sia?"
e l'ingegnere: "una puttana!!!"
... e il vecchietto: "ho capito, ma chi? sua moglie, sua mamma, sua sorella..."

_________________
Cantar e portar el Cristo
Profilo Trova tutti i messaggi di Socrate Messaggio privato
MessaggioInviato: Mer Ago 26, 2009 5:32 pm Rispondi citando
Socrate
Registrato: 09/08/09 21:55
Messaggi: 2625




Una sera ad un sacerdote di ritorno dalla grande città verso il paesino dove vive, gli si ferma la macchina in mezzo alla campagna. Non sapendo come fare per rimetterla in moto, decide di mettersi in cammino verso il paese. Purtroppo c'è molto da camminare e ad un certo punto trova una casa.
"Chiedo ospitalità per questa notte", spiega alla donna che abita in quella casa.
Durante la notte, la donna propone al sacerdote di dormire nello stesso letto e mentre sono sdraiati lei comincia a toccarlo e a farsi vedere molto disponibile ad un rapporto.
"Ma, figliola, io non so se posso... devo chiedere il permesso...".
Allora si alza, corre alla finestra e grida verso la valle "Signore!!! Tu.. permetti?"
E si sente l'eco che gli risponde "..metti.... metti.... metti..."
E cominciano. Dopo un po' lei chiede di nuovo al sacerdote di rifarlo ancora. E lui corre alla finestra per richiedere il permesso.
"Signore!! Tu permetti??"
E come sopra si sente rispondere "..metti... metti.... metti..."
E così via per una intera notte. Al mattino, la donna ripropone di nuovo la cosa al sacerdote che tornando alla finestra chiede un nuovo permesso.
"Signore!! Tu permetti??"
E l'eco: "...metti... metti... metti...."
Ma ora un po' più preoccupato il sacerdote chiede
"E se fa cilecca??"
E l'eco: "...lecca... lecca... lecca..."


Un signore va dal dottore:
- Dottore, dottore mi sento afflosciato, pieno di dolori!
- Ma lei che fa durante il giorno?
- Io faccio colazione, due tre ore sulla veranda, pranzo, cinque ore sulla veranda, cena e un'ora sulla veranda...
- Prenda queste pasticche e mi faccia sapere tra un paio di mesi!
Due mesi dopo in ambulatorio squilla il telefono:
- Pronto?
- Sono il paziente, quello degli strani dolori, può venire a casa mia per visitarmi?
- Ok, sarò da lei fra poco!
Dopo pochi minuti arriva a casa del paziente:
- Entri e si accomodi dottore, desidera un caffè?
- Sì, ben volentieri!
- Veranda... prepara un caffè per il dottore!!!


Due amici si rincontrano dopo tanto tempo:
- Sai Pietro, mi sono comprato una macchina nuova!
- Caspita, tua moglie si è rimessa...
- Poi mi sono comprato anche un motoscafo per la casa al mare!
- Però tua moglie si è rimessa...
- Per non parlarti del coupé che ho comprato per quando sono di fretta per andare ai miei appuntamenti!
- Poffarbacco, si vede proprio che tua moglie si è rimessa...
- Ma scusa, Pietro, tu non ti interessi dei miei acquisti e vuoi solo sapere se mia moglie è guarita?
- No, volevo solo sapere se tua moglie si è rimessa a fare la puttana!


- Pierino che hobby a tua madre?
- Succhia i pigiami!
- Cosa?
- Ne sei sicuro?
- Certo, l'altra notte a detto a papà togliti il pigiama che te lo succhio.


Intervistatore:
- Signora che cosa ne pensa del nuovo Dash?
Casalinga:
- Veramente eccezionale!!! Pensi che da quando mio marito lo usa per lavarsi l'uccello io ho i denti più bianchi!


Una bellissima spogliarellista bionda, entrata in scena da poco, comincia a togliersi i vestiti mentre balla, cominciando dalla camicia, per poi togliersi il reggiseno e agitare le sue tettone, ma non sentendo alcun applauso, decide di sfilarsi la gonna e mostrare il suo bel posteriore; ad un certo punto la ragazza completamente nuda e stupita della mancata reazione del pubblico, rientra in camerino e sbuffando dice:
- È incredibile... mi sono spogliata nuda, credendo di avere delle doti fisiche eccezionali eppure nessuno mi ha applaudito!!!
Con la massima tranquillità una sua collega le risponde:
- Cosa credi che possano fare con una mano sola?



Un tizio che fa culturismo si rimira allo specchio e nota che e' abbronzato dappertutto tranne che sul pene. Così va in spiaggia e si sotterra sotto la sabbia lasciando l'arnese di fuori. Due vecchiette si trovano a passare di là ed una dice:
"Non c'e' giustizia a questo mondo".
"Come mai?" - le chiede l'altra.
"Guarda lì: quando avevo 10 anni ne avevo paura. Quando avevo venti anni ne ero curiosa. Quando avevo trenta anni me lo godevo. Quando avevo quaranta anni lo chiedevo. Quando avevo cinquanta anni me lo compravo. Quando avevo sessanta anni lo imploravo. Quando avevo settanta anni lo ho dimenticato. Ed ora che ho 80 anni questi bastardi crescono spontanei!"

_________________
Cantar e portar el Cristo
Profilo Trova tutti i messaggi di Socrate Messaggio privato
MessaggioInviato: Mer Ago 26, 2009 5:42 pm Rispondi citando
Socrate
Registrato: 09/08/09 21:55
Messaggi: 2625




Carla incontra la sua grandissima amica Paola e la vede ansimante sudata affaticata e le dice
"Paola ma cosa ti è successo?"
"Taci non me ne parlare, ero al parco, stavo passeggiando tranquillamente, quando all'improvviso mi si è presentato davanti un uomo... ha aperto l'impermeabile e mi ha fatto vedere un tremendo uccello"
"E allora cosa hai fatto"
"Ho corso ho corso a più non posso, ma lui correva velocemente"
"E allora?"
"Sono andata veloce come non mai ma non sono riuscita a prenderlo!!"



Era alquanto spossata. Ne aveva già distrutti parecchi, ma volle continuare nell'intento di finire con la soddisfazione di aver battuto quel genere di record. Si guardò attorno per sceglierne un altro; puntò su quello che la stimolava di più. Lo prese con entrambe le mani, lo manipolò percependone la consistenza: era morbido e di dimensioni ridotte. Ci giocherellò con estrema lentezza; poi, con la lingua ne umettò delicatamente l'estremità. Dopodiché, apri la bocca per far meglio presa con i denti. Cominciò a respirare con ritmo cadenzato, accompagnato dall'accarezzamento alternato delle dita per l'intera lunghezza. Percepì lentamente che prendeva forma e rigidità. Ne aumentò la frequenza. Lo vide ingigantirsi a dismisura. Volle continuare fino allo spasmo. Chiuse gli occhi. Iniziò l'apoteosi: al culmine...
BUM!!! Era l'ennesimo palloncino che le scoppiava in faccia!

Morale: non anticipare i tempi.


Lo succhiava avidamente, stringendolo vogliosa con l'intima intenzione di svuotarlo; di strizzarlo ed, infine, di asciugarlo dell'ultima goccia di quel sano e caldo nettare. Finalmente lo sentì sgorgare copiosamente in gola, lo strinse ancor di più. L'oggetto, fonte del suo desidero, lo palpeggiava mordicchiandolo con gusto. Poi, quando tutto finì, si mise a gongolare soddisfatta...
Fu allora che la balia le tolse delicatamente dalle manine il biberon, ormai vuoto; la coccolò facendole fare l'abituale ruttino per evitarle eventuali rigurgiti. Poi, la pose con delicatezza nella culla per il rituale sonnellino.

Morale: non anticipare i tempi.




Papà sta guardando la tele quando il figlio più piccolo gli chiede:
"Papà, che differenza c'è tra potenzialmente e praticamente?"
Il Papà risponde:
"Mmmh... vediamo... vai a chiedere alla mamma se per un milione di Euro andrebbe a letto con Kevin Costner, a tua sorella se per un milione di Euro andrebbe a letto con Tom Cruise e a tuo fratello se per un milione di Euro andrebbe a letto con Brad Pitt". Dopo poco il bambino torna e dice al Papà:
"La mamma ha detto che ci andrebbe anche per meno, mia sorella ha detto che sarebbe il suo sogno e mio fratello ha detto che per un milione si farebbe anche Elton John".
Allora il papà risponde:
"Ecco, ora ti sarà più chiaro: potenzialmente saremmo milionari, praticamente abbiamo in casa due troie e un culattone".




Una topina vide un pezzo di formaggio al di là di un piccolo ruscello, ma non voleva bagnarsi per andarlo a prendere.
Vide volare un uccello in cielo e lo chiamò.
Uccello, non voglio bagnarmi, fammi una gentilezza, prendimi il pezzo di formaggio e per favore portamelo.
L'uccello rispose: no.
Dopo qualche istante la topina richiamò l'uccello e gli disse:
per favore tu che voli, portami il pezzo di formaggio e faremo a metà.
L'uccello ancora rispose: no!
Allora la topina richiamando l'uccello gli disse:
senti uccello, prendi il formaggio e tientelo pure tutto, ma fammi almeno sentire il profumo.
L'uccello rispose ancora di no.
Allora la topina vincendo la paura attraversò il ruscello bagnandosi tutta e arrivò al formaggio.

Morale: se l'uccello tiene duro, la topina si bagna!




Un signore entra nel suo ristorante preferito e si siede sempre al solito posto. Dà un'occhiata in giro... e vede una bellissima donna sola seduta ad un tavolo vicino al suo. Il tipo chiama il cameriere e gli chiede di portare a quella splendida signora una bottiglia del Montalcino più caro che hanno nella lista dei vini. Il tipo pensa che se la signora accettasse la bottiglia si prospetterebbe una serata molto interessante.
Il cameriere porta la bottiglia al tavolo della signora e le dice:
"Questo è un gentile omaggio del signore seduto a quel tavolo" segnalando il signore.
La donna guarda un attimo la bottiglia con freddezza e superiorità e decide di inviare un bigliettino al signore. Lo prepara e lo dà al cameriere il quale lo porta immediatamente al tavolo del signore.
Nel biglietto c'era scritto:
"Perché io possa accettare questa bottiglia, lei deve avere in garage una Mercedes, un milione di dollari in banca e 20 cm nei suoi pantaloni!"
Dopo aver letto il biglietto, il signore decide di rispondere. Prepara un biglietto che dà al cameriere affinché lo consegni alla signora. Nel biglietto questa volta c'era scritto:
"Per venire incontro alla sua richiesta potrei vendere la mia Ferrari Modena e anche la BMW 750i, per rimanere con la Mercedes nel garage. Potrei investire o donare 19 dei 20 milioni di dollari che tengo in conto. Però... nemmeno per una donna tanto affascinante come lei mi taglierei 5 cm di quello che ho nei pantaloni!!! PER CORTESIA MI RESTITUISCA LA BOTTIGLIA!"




Un ginecologo è nel bezzo di una visita ad una paziente, quando all'improvviso suona il telefono. Il dottore sempre col dito dentro, risponde e inizia la conversazione:
"...va bene Mario, per domani sera alla pizzeria Il Gelsomino, ma come non ti ricordi più dov'è... allora, alla fine di via Garibaldi, giri a destra (indicando col dito a destra) al primo incrocio tieni sempre la destra, arrivi al primo semaforo e giri a sinistra, passi il cavalcavia e giri a destra di nuovo alla seconda rotonda che incontri (sempre facendo i gesti con la mano con la quale stava visitando), parcheggi a sinistra poiché sei arrivato. Ok allora ci vediamo stasera".
Appena il medico riattacca il telefono, la signora che era nel bel mezzo della visita esclama:
"Dottore, però li poteva fare altri 50 metri, così venivo anch'io..."




Due amici passeggiano in centro per negozi perché devono fare un regalo ad un amico. Il primo fa all'altro:
- Ha tutto... cosa vuoi che gli regaliamo?
E l'altro, pensandoci un po' ha una illuminazione:
- Gli regaliamo un bell'orologio. Lo sai che ha una grande passione.
I due dopo aver riflettuto entrano in un negozio che ha in vetrina diversi begli orologi.
- Buongiorno, vorremmo sapere quanto costa quell'orologio in vetrina!
Ma il negoziante risponde:
- Non lo so...
- Come non lo sa??? Allora quella sveglia lì, è molto bella, quanto costa?
Il negoziante candidamente:
- Veramente non lo so...
I due spazientiti allora chiedono:
- Ma scusi, ma lei cosa cazzo vende???
- Io? Pomata per le emorroidi...
I due increduli:
- Lei vende pomata per le emorroidi e... in vetrina tiene orologi???
- E che ci metto? I buchi di culo???


Una donna va dal ginecologo:
- Dottore vorrei un suo parere, mi sono improvvisamente accorta di avere degli strani puntini neri attorno alla vagina!
- Meglio dare un occhiata! - dice il ginecologo.
La donna si sdraia sul lettino ed il ginecologo, dopo averla esaminata chiede:
- Scusi che lavoro fa suo marito?
- Fa il salumiere, dottore, perché?
- Beh, allora niente di grave cara signora, ma dica a suo marito di togliersi la biro da sopra l'orecchio la prossima volta!




Una donna, sale sul tram con 5 bambini, si siede e cerca di trovare posto anche per i piccoli. Per quanto si affanni, uno di loro rimane in piedi. Si guarda intorno e ad un tratto, vedendo la possibilità di un posto, dice al bimbo:
- Marco, vai là da quel signore e digli di stringere un po' le gambe, così potrai sederti anche tu.
Il bambino si avvia e dopo un po' ritorna dalla madre con aria afflitta.
- Allora?? - dice la mamma.
- Mamma, ha detto quel signore che se le stringevi un po' tu, le gambe, ci sarebbe stato per tutti il posto sul tram!!





Un amico fa all'altro:
- Senti Paolo ho un po’ di soldi messi da parte, che dici mi compro una macchina, o mi sposo?
- Comprati la macchina.
- E perche?
- Almeno se te la fottono te ne accorgi.



Due coppie di amici stanno passeggiando sul lungomare per andare a prendere il gelato. I mariti seguono le mogli che stanno conversando fittamente qualche metro più avanti. Ad un certo punto, credendo di non essere ascoltato, uno dei due uomini dice all'altro:
- Guarda mia moglie come si è ingrassata! C'ha un culo che pare una lavatrice!!! La sera quando è ora di andare a dormire i due coniugi si coricano.
La moglie si rigira sul fianco e dà le spalle al marito. Quest'ultimo, arrapato dal caldo estivo, si avvicina e la accarezza con l'intenzione di fare sesso. A quel punto la moglie risponde stizzita:
- Guarda mio caro che la lavatrice si è rotta... e quello straccetto te lo lavi a mano!!!



Una coppia viene invitata ad una festa in maschera. Lei, però, colpita da una violentissima emicrania, chiede al marito di andare alla festa da solo. Lui prende il costume e se ne va.
La moglie, dopo un'oretta di sonno, si sente decisamente meglio e decide di raggiungere il marito alla festa. Sicura del fatto che il marito non conosce il suo costume, decide di divertirsi osservando come il marito si comporta quando è da solo. Giunta alla festa, scorge il marito in pista a ballare ed a flirtare con tutte quelle che incontra. Decide allora di vedere fino a che punto può arrivare ed inizia a stuzzicarlo con insistenza.
Alla fine lui non resiste, la trascina in uno sgabuzzino e la scopa come un forsennato in tutti i modi possibili ed immaginabili.
Alla fine, senza dire una parola e senza levarsi la maschera, i due si allontanano. Lei perfidamente torna a casa di corsa, nasconde il vestito e si fa ritrovare nel letto, per vedere come si comporta lui al ritorno. Quando rientra, fingendosi appena risvegliata, gli chiede come è andata. Lui risponde:
- Mah, come al solito. Lo sai che senza di te io non mi diverto mai...
Lei insiste:
- Ma hai ballato molto?
Lui ribatte:
- Te lo giuro, non ho ballato nemmeno una volta. Appena sono arrivato alla festa, ho incontrato Piero, Giovanni ed Antonio. Siamo subito saliti in mansarda ed abbiamo giocato a poker tutta sera. Pensa che non ho nemmeno sentito la musica, anche se credo che sia stata una bella festa. Il tizio a cui ho prestato il costume mi ha assicurato di essersi divertito da matti...



Una donna trova il marito a letto con l'amante, prende un coltello, gli taglia il pisello e lo lancia giù dalla finestra. Il pisello cade sul parabrezza di una macchina e poi rimbalza per terra. All'interno della macchina c'è una bambina che chiede al padre:
"Papà cos'era quello?"
...E il papà un po' imbarazzato:
"...Ehm... era un insetto molto particolare, rarissimo...."
E la bambina:
"...Qualsiasi cosa fosse... aveva un cazzo enorme!"

_________________
Cantar e portar el Cristo
Profilo Trova tutti i messaggi di Socrate Messaggio privato
MessaggioInviato: Mer Ago 26, 2009 9:09 pm Rispondi citando
Socrate
Registrato: 09/08/09 21:55
Messaggi: 2625




La maestra sta chiedendo a tutti i suoi alunni la professione dei genitori. Dopo aver interrogato gli altri arriva a Pierino che dice:
- La mia mamma fa la sostituta!
E la maestra:
- Bene, Pierino, sarebbe a dire?
- La mamma si veste tutta elegante e sexy, esce e passeggia lungo i viali e quando si ferma una macchina...
- Ma, Pierino, questo vuol dire che la tua mamma fa la prostituta, non la sostituta!
E Pierino:
- No, no, signora maestra! La prostituta è mia sorella e la mamma, solo quando mia sorella non può, la sostituisce!



Due pensionati si incontrano:
- Ciao come va?
- Ma... come vuoi che vada; come sempre e a te piuttosto come va?
- Bè io ho trovato una badante ucraina, 30 anni fantastica, viso stupendo, la 5° di seno e sedere da sballo.
- Sì e cosa ci fai con questa ucraina?
- Allora: alla mattina mi fa trovare una colazione fantastica, mi fumo una sigaretta e poi una bella trombata, poi doccia e mi faccio un giro in piazza a leggere il giornale. Torno a casa a pranzo dove da mangiare trovo ogni ben di dio, dopo pranzo caffè,sigaretta, un pisolino e poi quando mi risveglio un'altra bella trombata, quindi sotto sera vado al bar per l'aperitivo e quando torno per cena mi fa trovare la tavola apparecchiata e ogni sera un menù diverso, ceniamo a lume di candela, finito ci guardiamo un po’ di televisione e poi prima di dormire un'altra bella trombata e poi a nanna!
- Però! E da quanto tempo va avanti questa storia?
- Comincio lunedì prossimo!




Un cieco ha una voglia matta di fare sesso, e stressa tutti gli amici, i vicini di casa, i colleghi di lavoro con le frasi tipo:
"Voglio una donna, voglio fare sesso..."
Uno degli amici, stanco di questo assillo giornaliero, si impegna con il cieco per procurargli una donna per la sera stessa. Il cieco, eccitato, torna a casa, si fa una doccia, si rade, si profuma, sistema la casa come può per renderla accogliente alla notte di fuoco che lo attende.
Quando sente suonare alla porta, sempre più eccitato, apre e gli si presenta Paola, la donna procurata dall'amico. La fa accomodare, e in uno stato di eccitazione altissima, la sua immaginazione galoppa, comincia a fare una raffica di domande:
- Dimmi Paola, come sei vestita?
La donna risponde che ha indosso scarpe con tacchi a spillo, una minigonna, una camiciola e non porta intimo. Il ragazzo è in estasi, chiede a Paola di togliersi le scarpe e le mostra la camera da letto.
Quando entrano, la fa accomodare sul letto e le chiede ti togliersi gonna e camicetta.
Paola è nuda, distesa sul letto, il ragazzo cieco vorrebbe iniziare a toccarla, ma vuole godersi questi momenti magici e fa domande sempre più piccanti, fino a quando chiede a Paola:
- Paola, ormai ci conosciamo bene, siamo in confidenza. Posso permettermi di chiederti una cosa?
E lei:
- Certo!
- Li fai i 69?
Paola dolcemente risponde:
- Esattamente a luglio di quest'anno!



Il marito torna a casa e trova la moglie a letto con un nano:
"Brutta zozzona, ti ho perdonato quando ti ho trovato a letto con quel biondino alto, ti ho perdonato quando ti ho beccato con quel belloccio, ma ora basta, per di più con un nano?"
Lei: "Ma caro, voglio smettere gradualmente..."




Una bellissima spogliarellista bionda, entrata in scena da poco, comincia a togliersi i vestiti mentre balla, cominciando dalla camicia, per poi togliersi il reggiseno e agitare le sue tettone, ma non sentendo alcun applauso, decide di sfilarsi la gonna e mostrare il suo bel posteriore; ad un certo punto la ragazza completamente nuda e stupita della mancata reazione del pubblico, rientra in camerino e sbuffando dice:
- E' incredibile... mi sono spogliata nuda, credendo di avere delle doti fisiche eccezionali eppure nessuno mi ha applaudito!!!
Con la massima tranquillità una sua collega le risponde:
- Cosa credi che possano fare con una mano sola?




Un parroco ed il suo sagrestano osservano il passare della gente davanti alla chiesa.
Ad un certo punto il parroco fa:
- Vedi quella mora? Me la sono fatta tante volte!
- Il sagrestano - Anch'io!
- Il parroco - E quella bionda? Sapessi che giochetti sa fare...
- Il sagrestano - Lo so, lo so... l'ho usata ieri sera!
- Senti - fa il prete - non è bello parlare di queste cose! Facciamo cosi: ogni volta che vediamo passare una bella donna con la quale abbiamo fatto l'amore anzi no, una donna che abbiamo usato, schiocchiamo le dita, d'accordo?
Passa una signora elegante...
Il parroco - Tlac - Il sagrestano - Tlac
Passa una ragazza bellissima... Il parroco - Tlac - Il sagrestano - Tlac
Va avanti così per un po' fino a quando il sacerdote dice:
- Senti, tagliamo la testa al toro! Io le donne di questo paese me le sono fatte tutte tranne mia madre e mia sorella...
- Ed il sagrestano...- TLAC, TLAC!

_________________
Cantar e portar el Cristo
Profilo Trova tutti i messaggi di Socrate Messaggio privato
MessaggioInviato: Mer Ago 26, 2009 9:11 pm Rispondi citando
Socrate
Registrato: 09/08/09 21:55
Messaggi: 2625




Due amici stanno facendo due chiacchiere:
- Sai che l'altro giorno, mi sono fatto la fruttivendola?
- Davvero?!?
- Sì! E ieri invece mi sono scopato anche la barista!
- Complimenti!
- Grazie. Stamattina, invece, mi sono fatto la macellaia!
- Caspita! Tra te e tua moglie, vi fate tutto il quartiere...




Un vecchietto vagando per un parco incontra una vecchietta e fanno subito conoscenza. Ogni giorno si ritrovano alla stessa panchina per parlare ore ed ore, nasce così tra loro una grande amicizia. Un giorno però il vecchietto si fa coraggio e chiede alla vecchietta se può tenergli il pene in mano mentre parlano... lei è un po' stupita di questa strana richiesta ma, ciò nonostante, accetta. Passano molti mesi, ogni giorno i due si ritrovano e, ogni giorno, si ripete la stessa scena, finché un pomeriggio la vecchietta arrivando al parco non trovò il suo adorato vecchietto. Disperata comincia a cercarlo ovunque finché non lo vede, seduto su una panchina insieme ad un'altra vecchietta. Infuriata si dirige verso i due ed esclama: - Mascalzone! Siete tutti uguali voi uomini appena vedete una gonnella, ecco che le correte dietro... ma cosa avrà questa vecchia più di me? E lui: - Il Parkinson!



La fresca sposina diciottenne all'ottantenne marito:
- Sai, caro, questa notte ho fatto un sogno splendido.
- Davvero tesoro? E che cosa hai sognato?
- Ho sognato un sacco pieno di splendidi uccelli.
- Ah! E dimmi, c'era anche il mio?
- Certamente. Il tuo era quello che legava il sacco.



Un tizio compra una Ferrari. Qualche giorno dopo viene fermato dalla polizia sull'autostrada per eccesso di velocità. Il poliziotto si avvicina alla vettura, si accorge che il tizio ha i pantaloni e le mutande calate alle caviglie. Allora gli chiede:
- Ma è impazzito a girare così conciato?
- No, ma quando ho comprato l'auto il venditore mi ha detto: "Faccia attenzione, perché oltre i 200 km/h succhia parecchio..."


Un uomo ed una donna si conoscono, si piacciono e finiscono per sposarsi. La prima notte di matrimonio, lei gli dice:
"Per favore caro, trattami bene….sono ancora vergine".
E lui strabiliato:
"Com'è possibile! Sei stata sposata tre volte!"
"Tre volte vedova: beh, il mio primo marito era uno psicologo e l'unica cosa che faceva era parlarne. Il secondo marito era un ginecologo e l'unica cosa che faceva era toccarla e visitarla. Il terzo marito era un collezionista di francobolli… Dio quanto mi manca!!!"




Una giovane e bellissima ginnasta francese è appena arrivata su una spiaggia romana. Prima di tuffarsi in mare per fare il bagno decide di sgranchirsi con alcuni dei suoi consueti esercizi ginnici. Come d'abitudine per loro in nudo integrale. Fra piroette, spaccate, verticali e sforbiciate di gambe si forma un fitto capannello di ragazzi incuriositi ed eccitati. Dopo aver concluso il suo numero, la francese si accorge di loro e un po' sorpresa si rivolge a un giovanotto:
- Alors vous avez admiré mon agilité?!?
E lui risponde:
- Come no signori', ma da noi se chiama sorca...

_________________
Cantar e portar el Cristo
Profilo Trova tutti i messaggi di Socrate Messaggio privato
MessaggioInviato: Mar Nov 10, 2009 10:58 pm Rispondi citando
Socrate
Registrato: 09/08/09 21:55
Messaggi: 2625




I sette nani sono arrivati al Vaticano ed incontrano il Papa. Brontolo:
- Senti Papa, c'è una suora più bassa di noi?
- No.
- Dai, pensaci un attimo.
- Ma no, non c'è.
Ancora Brontolo, un po' arrabbiato:
- Ma Papa, pensaci ancora. Sei sicuro al 100%?
- Senti, sono sicurissimo che non c'è una suora più bassa di voi.
I sei nani dietro:
- Brontolo si è scopato un pinguino, Brontolo si è scopato un pinguino ...

_________________
Cantar e portar el Cristo
Profilo Trova tutti i messaggi di Socrate Messaggio privato
A LUCI ROSSE (chi che no vol scandalizarse, che no'l entri)
Indice del forum » witz & barzellete
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora  
Pagina 3 di 4  
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo
  
  
 Nuovo Topic  Rispondi  
Forumer.it © 2015