TRIESTE FORUM
login.php profile.php?mode=register faq.php memberlist.php search.php http://trieste.forumer.it

Indice del forum » poesia e prosa triestina » Poesie Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Successivo
Nuovo Topic  Rispondi Precedente :: Successivo 
MessaggioInviato: Mer Ago 26, 2009 11:22 am Rispondi citando
margherita
Registrato: 25/12/05 19:43
Messaggi: 3072
Località: Trieste




Credo a ragione che qualsiasi commento risulteria sterile.
Le se commenta da sole.! Smile Smile

_________________
Nessuno diventa sapiente per puro caso (Seneca)
Profilo Trova tutti i messaggi di margherita Messaggio privato Invia email
MessaggioInviato: Mer Ago 26, 2009 7:31 pm Rispondi citando
Ursus Canadiensis
Registrato: 18/12/05 17:20
Messaggi: 2272
Località: Okanagan Valley, BC (Eden)




margherita ha scritto:
Credo a ragione che qualsiasi commento risulteria sterile.
Le se commenta da sole.! Smile Smile


Me asocio anche mi con Margherita.

No comments necessary!

Orso

_________________
Vieillir est encore le seul moyen qu'on ait trouvé de vivre longtemps.
INVECIARSE XE TUTOGI LA SOLA MANIERA DE VIVER A LUNGO.
Profilo Trova tutti i messaggi di Ursus Canadiensis Messaggio privato Invia email
MessaggioInviato: Gio Ago 27, 2009 5:39 pm Rispondi citando
dan68
Registrato: 15/01/08 11:35
Messaggi: 529
Località: tivoli (RM)




No so come ciapar questi vostri commenti... assenti! Very Happy Very Happy Mad
Scherzo, oviamente. E comunque ve meto qualcossa altro, visto che me sento incoragiado.

LA NONNA

Rivedo la fila dei platani
alti tra le automobili in sosta
davanti all'Ospedale Maggiore.
Passavamo io e te,
mano nella mano:
e m'era grave tenere il tuo passo
svelto di donna operosa.
Mi spiegasti, un giorno,
la ruota pei bambini respinti,
lasciati all'altrui carità
da color che la vita ha vinti.
Una strana impressione mi fece,
come un'antica e oscura leggenda:
solo quel foro restava, e la lapide,
a testimoniar muti la brutta faccenda.

Per la via che chiamavi un po' strana
(il suo nome in realtà era un altro,
tanto più ordinario
di via del Solitario...)
giungevamo poi in quella piazza,
dove il traffico s'ergeva a barriera
pur nello spazio largo e assolato.
Entravamo quindi al mercato,
tra i richiami accesi e sonori
delle "venderigole", dai banchi ricolmi
di frutta, erbe, verdure
e rossi pomodori.

Al ritorno nella casa ospitale,
nella cucina dai verdi colori
preparavi, seria, il mangiare
sul fornello vetusto e pulito.
Nel balcone intanto mi stavo
a guardare, laggiù, il mio mare
come un arco lucente d'azzurro,
e il castello di Miramare.
Tuo marito quindi giungeva,
appoggiando sul tavolo il pane
e rivolgendoti uno scarno saluto.
Attendevo impaziente il pranzo,
i piatti lavati, lo spazzar la cucina,
per poter poi giocare con te, un poco,
mentre il nonno leggeva il giornale.

Quest'atmosfera familiare,
usata e calda,
ricolma d'estivo profumo
è un ricordo che fa un po' male,
come un dolce e lento cullare
proseguendo tenace sull'orma
più mai calcata da alcuno;
un cicaleccio d'infiniti sussurri
che si specchiano
negli occhi tuoi azzurri.

Agosto 2009

_________________
OGNI RIDADA GHE CAVA UN CIODO ALA CASSA DE MORTO
Profilo Trova tutti i messaggi di dan68 Messaggio privato
MessaggioInviato: Gio Ago 27, 2009 5:52 pm Rispondi citando
dan68
Registrato: 15/01/08 11:35
Messaggi: 529
Località: tivoli (RM)




Ancora un'altra, un poco più triste dele altre (che pur no le xè particolarmente alegre...)

EPITAFFIO

Guardavo volare i gabbiani
bassi sul mare agitato:
sfioravano precisi la spuma
che il vento e gli scogli avevan creato,
a dividere con un bianco segnale
il verde dell'ocra dell'acqua
alla spiaggia.

Il cielo immobile stava,
come un coccio di vetro a smeriglio;
la luce del sole una bava,
rovente e ferino artiglio.

Senti pur tu,
che una volta,
distesa sull'umida strada,
volgevi lo sguardo
ormai muto
al cielo:
senti pur tu questo caldo?

Interrogo l'inutile vento
che corre insieme alla vita,
incurante dei piccoli
eventi e dei grandi.

Il cielo immobile resta,
come un coccio di vetro a smeriglio;
il sole non astro di festa,
ma rovente e ferino artiglio.

E io guardo tornare i gabbiani,
bassi sul mare sporcato
di sabbia levata dal fondo;
mi sembra che essa si alzi
nel cielo, a velare il mio sguardo
fisso nelle tue orbite vuote.

Agosto 2009

_________________
OGNI RIDADA GHE CAVA UN CIODO ALA CASSA DE MORTO
Profilo Trova tutti i messaggi di dan68 Messaggio privato
MessaggioInviato: Ven Ago 28, 2009 6:08 pm Rispondi citando
margherita
Registrato: 25/12/05 19:43
Messaggi: 3072
Località: Trieste




Tutte e due soffuse de una profonda dolce triestezza.
Due passaggi me gà colpido :
"La nonna" :......proseguendo tenace sull'orma
più mai calcata da alcuno;
"Epitaffio":Interrogo l'inutile vento
che corre insieme alla vita.......

_________________
Nessuno diventa sapiente per puro caso (Seneca)
Profilo Trova tutti i messaggi di margherita Messaggio privato Invia email
MessaggioInviato: Sab Ago 29, 2009 4:17 pm Rispondi citando
dan68
Registrato: 15/01/08 11:35
Messaggi: 529
Località: tivoli (RM)




Colpido in che senso? (Tanto per curiosità...)

_________________
OGNI RIDADA GHE CAVA UN CIODO ALA CASSA DE MORTO
Profilo Trova tutti i messaggi di dan68 Messaggio privato
MessaggioInviato: Sab Ago 29, 2009 5:38 pm Rispondi citando
margherita
Registrato: 25/12/05 19:43
Messaggi: 3072
Località: Trieste




Due espressioni meravigliosamente profonde se se analizza
el intrinseco significato.

_________________
Nessuno diventa sapiente per puro caso (Seneca)
Profilo Trova tutti i messaggi di margherita Messaggio privato Invia email
MessaggioInviato: Dom Ago 30, 2009 10:50 am Rispondi citando
dan68
Registrato: 15/01/08 11:35
Messaggi: 529
Località: tivoli (RM)




Cossa posso dir, se no: grazie! Embarassed Embarassed Embarassed

_________________
OGNI RIDADA GHE CAVA UN CIODO ALA CASSA DE MORTO
Profilo Trova tutti i messaggi di dan68 Messaggio privato
MessaggioInviato: Dom Ago 30, 2009 11:12 am Rispondi citando
margherita
Registrato: 25/12/05 19:43
Messaggi: 3072
Località: Trieste




Grazie a ti caro Dan.! Very Happy Very Happy

_________________
Nessuno diventa sapiente per puro caso (Seneca)
Profilo Trova tutti i messaggi di margherita Messaggio privato Invia email
PREGHIERA
MessaggioInviato: Gio Set 17, 2009 11:42 pm Rispondi citando
picchio
Registrato: 07/10/06 19:49
Messaggi: 309




MANI GIUNTE.

Mani povere,
sofferte,
mani giunte,
affilate,
che pregano,
unite.

Mani che chiedono
una grazia,
che parlano a Dio,
mani che cercano
un sollievo,
consolazione.

Mani,
di un’umanità
dimenticata!

Cesare.

[[url][/url]

_________________
Picchiettando qua e là, il "Picchio" cerca ed ama la verità!...
Profilo Trova tutti i messaggi di picchio Messaggio privato
MessaggioInviato: Ven Set 18, 2009 10:48 am Rispondi citando
margherita
Registrato: 25/12/05 19:43
Messaggi: 3072
Località: Trieste




Caro Picchio te la gà creada proprio in um momento assai triste:
"........mani di un'umanità dimenticata".
Quanto sacrosante risulta queste parole.!

_________________
Nessuno diventa sapiente per puro caso (Seneca)
Profilo Trova tutti i messaggi di margherita Messaggio privato Invia email
ATTENTATO DI KABUL
MessaggioInviato: Ven Set 18, 2009 1:33 pm Rispondi citando
picchio
Registrato: 07/10/06 19:49
Messaggi: 309




IL DOLORE

Le mani sul volto,
quasi per non vedere,
non vedere più
questi orrori!

Anche i soldati piangono,
non si nascondono,
e non celano agli altri
le loro lacrime.

E' duro vedere morire
l'amico, il fratello,
il compagno in divisa...
impotenza di un attimo
che tutto ha distrutto.

La tromba suona
un silenzio di morte,
della sveglia le note
si sono perdute.

Onore,
onore ai caduti!

Cesare

[img][/img]

_________________
Picchiettando qua e là, il "Picchio" cerca ed ama la verità!...
Profilo Trova tutti i messaggi di picchio Messaggio privato
MessaggioInviato: Ven Set 18, 2009 5:55 pm Rispondi citando
margherita
Registrato: 25/12/05 19:43
Messaggi: 3072
Località: Trieste




Cruda eppur dolcissima nella sua crudele verità :

".......la tromba suona un silenzio di morte,
della sveglia le note si sono perdute."

_________________
Nessuno diventa sapiente per puro caso (Seneca)
Profilo Trova tutti i messaggi di margherita Messaggio privato Invia email
IL NOSTRO BEL TRICOLORE
MessaggioInviato: Sab Set 19, 2009 2:20 pm Rispondi citando
picchio
Registrato: 07/10/06 19:49
Messaggi: 309




IL NOSTRO BEL TRICOLORE!
Torneranno in patria i nostri 6 ragazzi periti. Facevano parte della gloriosa FOLGORE, la cui immagine pongo più sotto. Lunedì i funerali di Stato, con tutti gli onori.
Voglio chiudere i miei contributi in proposito, con questo pensiero ancora in poesia, capace, in certe situazioni, di esprimere i più profondi sentimenti.
Siamo tutti, sinceramente, vicini a loro ed alle loro famiglie!
_______________________

I RAGAZZI DELLA FOLGORE

I ragazzi della Folgore,
sfilano compatti,
dietro la bandiera
dai tre colori.

Bianco,
come le loro anime,
rosso,
come il sangue dei caduti,
verde,
come la speranza
di non più morire.

Sono i nostri figli,
andati lontano
in missione di pace,
nella fiducia,
non sempre vera,
di poter tornare!


Cesare
_____________________

FOLGORE

[img][/img]

_________________
Picchiettando qua e là, il "Picchio" cerca ed ama la verità!...
Profilo Trova tutti i messaggi di picchio Messaggio privato
MessaggioInviato: Sab Set 19, 2009 5:40 pm Rispondi citando
margherita
Registrato: 25/12/05 19:43
Messaggi: 3072
Località: Trieste




Altre parole no servi, grazie Picchio.

_________________
Nessuno diventa sapiente per puro caso (Seneca)
Profilo Trova tutti i messaggi di margherita Messaggio privato Invia email
Poesie
Indice del forum » poesia e prosa triestina
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora  
Pagina 8 di 9  
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9  Successivo
  
  
 Nuovo Topic  Rispondi  
Forumer.it © 2015