TRIESTE FORUM
login.php profile.php?mode=register faq.php memberlist.php search.php http://trieste.forumer.it

Indice del forum » poesia e prosa triestina » Prosa: o mejo qualche anedoto dela mia "gioventù" Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo
Nuovo Topic  Rispondi Precedente :: Successivo 
MessaggioInviato: Gio Gen 29, 2009 4:48 pm Rispondi citando
Auriel
Ospite




Alora 'ndemo a risponder par ordine:

Ciau Coce, che contenta che son quando (tropo poco par i mii gusti) te salti fora!!! Arrow Arrow Arrow
Par el resto, a mio veder, no se trata de "coragio", ma inveze de posar un fià quei fardei che se gà dovudo portar e che, volente o nolente, te se portarà drio par tuta lavita. Ma mi zerco de vardarli in positivo: magari se no gavesi pasà tuto quel che gò pasà (orca pipa rota che giro de parole che fazo, porta pazienza) no sarìa deventada "Lela" (nel senso de quel che son 'deso) e de questo son oltremodo "fiera"! No stà pensar che vojo vantarme, ma "me piaso" proprio cusì, cioè come che son: con tute le robe bele e anca quele meno bele del mio caratere! Very Happy Very Happy Very Happy

Ciau e stra-bacioni Idea Idea Idea con tanta simpatia, Lela.
MessaggioInviato: Gio Gen 29, 2009 4:55 pm Rispondi citando
Auriel
Ospite




Cosa te vol che te digo Orso? L'unica roba che me vien in amente xe che "te vojo un ben del'anima!"

Ciau e stra-bacioni Idea Idea Idea megagalattici a ti e a tuti i tui cari, Lela.
MessaggioInviato: Gio Gen 29, 2009 5:02 pm Rispondi citando
Auriel
Ospite




A ti, dan68, vojo dirte che quel "zò de bala" jera giusto par dir, parchè mi me sento "zovineee!" e, se par i altri "son vecia", vol dir che almeno fina qua son rivada, nonostante tuto!!!

Ciau e, naturalmente, stra-bacioni Idea Idea Idea ala 1000sima potenza, Lela.
MessaggioInviato: Ven Gen 30, 2009 5:38 pm Rispondi citando
Auriel
Ospite




SALITA DE GRETA, 15

Scampada del colegio, gò par qualche ano visudo in "Salita de Greta", come che gò za gavudo ocasion de contarve e, sempre come che gò zà dito, abitavo insema a mia mama el suo omo e mio fradel Giorgio (deto "Jure" l'Indian - Indian par via del "tajo de cavei" ch'el gaveva) che el jera 'sai pasionà de biciclete e el se sentiva un "campion".
Bon, un zorno - jera d'istà - co l'ultimo suo "aquisto" ('na bici tuta nera con tacade sia la pompa par gonfiar le rode che 'na boracia) el parti - tuto imborezà - verso le oto e meza de matina, par 'ndar a farse un gireto.
Ale zinque e meza de dopopranzo, co mia mama la tornava del lavor, la voleva che (asolutamente, se no jera biava) fusimo a casa tuti e do!
Jera le zinque e ancora no'l jera tornado, ale sìe gnente ancora: mama gaveza zà scuminziado co la sua tiritera: "Speta. speta ch'el rivi! Te vederà ti quante che le ciapa!!!" e via 'ndare.
Speta che te speta, sarà stade le sete e meza, te lo vedi vegnir su per la salida a pìe, mogio mogio, tegnindo in t'una man la pompa dela bici e in quel'altra la boracia.
Co'l riva a casa mia mama la scuminzia a sbraitar: "Ma cosa xe questa l'ora de tornar?" e zò na sc'iafa "E la bici: indove la xe?" e zò n'altro scapeloto!
Finalmente, co la se gà calmado un fiàtin e mio fradel el gà rivà verzer boca el ghe conta che, 'nando zò par 'na discesa rente l'Ospedal, el xe 'ndà a sgnacarse contro la portiera verta de n'auto. Mia mama la ghe dixi "Ma cosa, te son m..a? Indove te gavevi i oci?" e mio fradel: "Te sa mama, in quel momento no stavo vardando davanti de mi (el parchè no se gà mai savudo) e cusì xe nato el patatrac!" E là, mama, zò altre bote sia parchè el gaveva roto la bici, sia parchè el ghe gaveva scardinà la portiera del'auto indove che'l jera 'ndado a sbater, ma sopratuto par el spavento che el ghe gaveva fato ciapar: prima parchè el jera tornado tardi e po' par quel ch'el ghe gaveva contado!
Mi, inveze, "ridevo soto i bafi Arrow Arrow Arrow ": no parchè mama lo gaveva imbiavà (anca se me sucedeva 'sai più speso a mi), no son cusì cativa! Ma parchè el se sentiva un "grande campion" e inveze par 'na volta el gà dovudo sbasar le rece!!!

Ciau e stra-bacioni Idea Idea Idea a tuti, Lela.
MessaggioInviato: Ven Gen 30, 2009 6:55 pm Rispondi citando
margherita
Registrato: 25/12/05 19:43
Messaggi: 3072
Località: Trieste




Orpo de baco che bel che xe leggerte.! Very Happy vara ti me vedevo tutta la scena.

_________________
Nessuno diventa sapiente per puro caso (Seneca)
Profilo Trova tutti i messaggi di margherita Messaggio privato Invia email
MessaggioInviato: Ven Gen 30, 2009 7:59 pm Rispondi citando
york
Registrato: 18/12/05 18:14
Messaggi: 1417
Località: Victoria, BC, Canada




Inutile devo farme vivo anca mi, per quanto mal conza con sto maledeto rafredor... xe un piazer a leger il bel Triestin de Lela.... Smile A ciu!!! Embarassed Pardon!!

York Very Happy

_________________
".......And whether or not it is clear to you, no doubt the Universe is unfolding as it should."
Profilo Trova tutti i messaggi di york Messaggio privato
MessaggioInviato: Sab Gen 31, 2009 12:38 am Rispondi citando
Auriel
Ospite




Evil or Very Mad Evil or Very Mad Evil or Very Mad Evil or Very Mad Evil or Very Mad Evil or Very Mad Evil or Very Mad Evil or Very Mad Evil or Very Mad Evil or Very Mad Evil or Very Mad
Grazie Margherita, son contenta che qualchedun ogni tanto el fazi un comento (no gà importanza se'l xe de critica, basta ch'el ghe sia), cusì almeno no me par de eser deventada del tuto rimbambida Surprised e de parlar da sola!
Ancora ri-ciau e ri-stra-bacioni Idea Idea Idea , Lela.
MessaggioInviato: Sab Gen 31, 2009 12:43 am Rispondi citando
Auriel
Ospite




york ha scritto:
A ciu!!! Embarassed Pardon!!

York Very Happy


SALUTE YORK!!! Spero suserio che la te torni presto!
Naturalmente Evil or Very Mad Evil or Very Mad Evil or Very Mad Evil or Very Mad Evil or Very Mad Evil or Very Mad Evil or Very Mad Evil or Very Mad anca a ti, ciau e stra-bacioni Idea Idea Idea , Lela.
MessaggioInviato: Sab Gen 31, 2009 4:11 am Rispondi citando
Ursus Canadiensis
Registrato: 18/12/05 17:20
Messaggi: 2272
Località: Okanagan Valley, BC (Eden)




Lela,

Tu' mama me ricorda de mio papà. La stesa maniera de portar su fioi. Bote e s'ciafi e bachetade.

Pecà! Pecà mortale, perchè i ne ga portado via una dele poche bele robe che se doveria gaver, l'infanzia.


Embarassed Embarassed Embarassed Orso Evil or Very Mad Evil or Very Mad Evil or Very Mad

_________________
Vieillir est encore le seul moyen qu'on ait trouvé de vivre longtemps.
INVECIARSE XE TUTOGI LA SOLA MANIERA DE VIVER A LUNGO.
Profilo Trova tutti i messaggi di Ursus Canadiensis Messaggio privato Invia email
MessaggioInviato: Sab Gen 31, 2009 12:45 pm Rispondi citando
Auriel
Ospite




Forsi te gà ragion, Orso, ma te devi tegnir anca conto che (es: par mia mama) no jera tempi fazili: i gaveva tanti de quei problemi (almeno par quel che me riguarda) de meter insema el pranzo con la zena che dopo no ghe restava altro tempo par tirar su i fioi in n'altro modo, parchè i jera sempre nervosi e sc'iafe e scopeloti jera el metodo più veloze e ghe dava anca el modo de scarigar el nervoso de tuta 'na vita.
No xe senz'altro el modo giusto e mi, co'i mii fioi no gò fato cusì, anca se son 'ndada via del mio primo marì (con tuti tre) quando el più grande el gaveva zinque ani e mezo, el secondo gnanca do ani e mezo e la picia un ano e un zorno e gò dovudo cresermeli da sola avendo 'pena vintitrè ani.
A "onor del vero" devo ameter che me la son zercada, parchè me gò sposà par motivi sbajadi e cioè, 'ndar via de casa!

Ciau e stra-bacioni Idea Idea Idea , Lela.
MessaggioInviato: Lun Feb 02, 2009 9:34 am Rispondi citando
dan68
Registrato: 15/01/08 11:35
Messaggi: 529
Località: tivoli (RM)




HECHTGRAZIELLA ha scritto:
Ma parchè el se sentiva un "grande campion" e inveze par 'na volta el gà dovudo sbasar le rece!!!

Ciau e stra-bacioni Idea Idea Idea a tuti, Lela.


El gà sbassà le rece perché, inveze de sentirse un "grando campion" el se gaverà sentido un grande co..n!!! Very Happy Very Happy Very Happy
Me xè capità anca mi una volta, de 'ndarghe contro un'auto ferma co' la bicicleta. Gaverò 'vudo un tredese-quatordese ani, e più che el mal (che no iera... mal, visto che go pestà el naso!), me ricordo ancora la vergogna per quela figura de mona fata dò volte: la prima per eser 'ndado contro l'auto, la seconda per eserme meso a pianzer come un fioluz, mi che a quel'età me sentivo zà cussì omo!!! Confused Confused Surprised
CIau

_________________
OGNI RIDADA GHE CAVA UN CIODO ALA CASSA DE MORTO
Profilo Trova tutti i messaggi di dan68 Messaggio privato
MessaggioInviato: Lun Feb 02, 2009 5:34 pm Rispondi citando
Auriel
Ospite




Citazione:
El gà sbassà le rece perché, inveze de sentirse un "grando campion" el se gaverà sentido un grande co..n!!! Very Happy Very Happy Very Happy
Me xè capità anca mi una volta, de 'ndarghe contro un'auto ferma co' la bicicleta. Gaverò 'vudo un tredese-quatordese ani, e più che el mal (che no iera... mal, visto che go pestà el naso!), me ricordo ancora la vergogna per quela figura de mona fata dò volte: la prima per eser 'ndado contro l'auto, la seconda per eserme meso a pianzer come un fioluz, mi che a quel'età me sentivo zà cussì omo!!! Confused Confused Surprised
CIau


Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy Ghe contarò a mio fradel, dan68, cusì el se consolerà un fià (mal comune mezo gaudio) anca se dopo tanti ani la ghe xe senz'altro pasada, anzi probabilmente no'l se ricorderà gnanca più de sto fato: me lo ricordo mi parchè el me gà dado 'na zerta sodisfazion!!! Twisted Evil Twisted Evil Twisted Evil de solito le ciapavo sempre mi! Wink Wink Wink

Ri-ciau e ri-stra-bacioni Idea Idea Idea , Lela.
MessaggioInviato: Lun Feb 02, 2009 6:09 pm Rispondi citando
Ursus Canadiensis
Registrato: 18/12/05 17:20
Messaggi: 2272
Località: Okanagan Valley, BC (Eden)




HECHTGRAZIELLA ha scritto:
Forsi te gà ragion, Orso, ma te devi tegnir anca conto che (es: par mia mama) no jera tempi fazili: i gaveva tanti de quei problemi (almeno par quel che me riguarda) de meter insema el pranzo con la zena che dopo no ghe restava altro tempo par tirar su i fioi in n'altro modo, parchè i jera sempre nervosi e sc'iafe e scopeloti jera el metodo più veloze e ghe dava anca el modo de scarigar el nervoso de tuta 'na vita.
No xe senz'altro el modo giusto e mi, co'i mii fioi no gò fato cusì, anca se son 'ndada via del mio primo marì (con tuti tre) quando el più grande el gaveva zinque ani e mezo, el secondo gnanca do ani e mezo e la picia un ano e un zorno e gò dovudo cresermeli da sola avendo 'pena vintitrè ani.
A "onor del vero" devo ameter che me la son zercada, parchè me gò sposà par motivi sbajadi e cioè, 'ndar via de casa!

Ciau e stra-bacioni Idea Idea Idea , Lela.


Come che disevo, Lela. I nostri genitori, scuse o no scuse - la peza de lore l'ignoranza de lori, gavendo gavudo probabilmente genitor ancora più mona de lori stesi - i ne ga predisposto a cominciar la vita col paso sbalià. Ma tuto xe bel quel che finisi ben, e pian pianin anche noi se la gavemo sbrigada in una manera o l'altra.

Amiro el fato che ti te sembri gaver ancora tanto rispeto per tu' mama. Mi, per mio papà, go giusto el rispeto necesario per riconoserlo come mio papà. Al de la de quel, el me fa pena, specialmente perchè con la sua maniera de far prepotente de viver a suo modo el se ga comprà a caseta de legno a'letà de sesanta ani, propio quando che con la nascita de mio fio una nova e, sta volta, armoniosa vita tra mi e lui gaveva visto la luce del sol.

Bon, adeso basta rigurgitar el pasado che no se pol cambiar; e no conta gnanche el futuro. Quel che conta xe ogi. Godemoselo che dopo el domani se rangerà.

Ciau,
Orso

_________________
Vieillir est encore le seul moyen qu'on ait trouvé de vivre longtemps.
INVECIARSE XE TUTOGI LA SOLA MANIERA DE VIVER A LUNGO.
Profilo Trova tutti i messaggi di Ursus Canadiensis Messaggio privato Invia email
MessaggioInviato: Lun Feb 02, 2009 6:39 pm Rispondi citando
Auriel
Ospite




Sempre "sagie" le tue parole Orso: ANDEMO 'VANTI e quel che xe stà xe stà e quel che sarà, sarà!!!

Ri-ri-ciau e stra-bacioni Idea Idea Idea supersonici con la sc'ioca!!!
Lela.
EL paeseto de via Udine
MessaggioInviato: Lun Feb 09, 2009 7:16 pm Rispondi citando
Auriel
Ospite




EL "PAESETO DE VIA UDINE"
(L'ignobile fin de un mongomeri)

In t'un post ve gavevo dito che ve gaverìa contado qualcosa de "quando che 'ndavimo a cior la boba" in Via G.Gozzi.
La "Scala dei Lauri" che da "Campo Belvedere" la ne portava là, la gà visto diversi episodi (divertenti o meno).
Gò dito la "ne portava" parchè de solito, de dopopranzo e ala domenica andavo sempre a cior sta "boba" co' mio fradel Jure.
Partivimo de casa con la "famosa cartela spuzolente" e se metevimo in marcia par far sto lavor. Una domenica de matina (la domenica i ne dava pranzo e zena tut'insema), me ricordo, che jera vignudo co' noi anca un amico de mio fradel. Mi gavevo indoso un "Montgomery" maron, co'l suo bel capucio e i sui alamari e, tornando indrio, mjo fradel e sto suo amico i gà scuminziado a zogar co'i fiamiferi "controvento" che, me ricordo, i li vendeva in quele bele scatolete rotonde e i gaveva le "teste" de tuti i colori.
Bon, zoga che te zoga, impiza che te impiza, un de sti fiamiferi el xe finido nel capucio del mio "Montgomery" e i mii cavei (che jera longhi)/i] i gà ciapado fogo!
Intanto che mi zigavo come 'na cofe, mio fradel e sto altro muleto - spaventai anca lori - i zercava de distudar i mii cavei tirandome scopeloti, prima co' le man [i](forsi xe stada in alora che son deventada cusì m..a)/i] e po' co' un par de frasche [i](jera pezo el tacon ch'el buso)
che i gaveva ciolto dai cespui a che ghe jera a fianco dela scala; no rivando a studar sto fogo i nisuna maniera, i gà pensado ben de svodarme in testa la minestra che i ne gaveva dado par zena e meno mal che nel fratempo la jera deventada pena, pena tepeda. Ve laso imaginar la sena: mi che zigavo prima pa'l fogo e i scopeloti ciapai e po' parchè i me gaveva slavazado tuta co sta minestra, intanto - fra un zigo e l'altro - zercavo de darghe piàde in te'i stinchi a tuti do e tuti quei che pasava de soto che i ne vardava co'i oci fora dela testa.
E no la jera finida, parchè dovevimo 'ncora 'ndar a casa e contarghe a mama oltra a parchè mi gavevo i cavei mezi brusai e jero tuta sporca de minestra (compreso el Montgomery, che 'sai el me piaseva), ma anca che jerimo restadi senza zena: e là xe sta dolori! Mama che zigava "Ma cosa, ogni zorno più sempi deventè" e zò un scapeloto; "Ve gò dito mile volte che no se zoga co'i fiamiferi" e zò 'altro scapeloto; "E poì: indove gavè trovado i schei par comprarli" e "spatapam" 'na sc'iafa; "E 'deso: cosa magnaremo par zena?" e 'naltra sc'iafa che partiva e vanti de sto paso (meno mal che ogni tanto rivavimo a scivar qualche scopeloto e qualche sc'iafa) fino a chè no gavemo rivado a sconderse soto el "leton" in camera: là no la rivava guantarne parchè par ela el spazio tra el bordo e el pavimento el jera tropo baso e no la ghe pasava.
Cusì inveze de pranzar (ma quel no me gà dispiasudo più che tanto, parchè par pranzo i ne gaveva conzado "pastasciutta con le sarde" che la fazeva pitosto schifo, più o meno come tuto quel che i ne dava de magnar: penseve che mi jero convinta che le verze no le me piasesi fino a quando no me le gò cusinade da sola) e de zenar, dopo gaver frignado par un fià, se gavemo meso a vardar vece foto che la tegniva i t'un par de scatole de legno proprio soto el leto e là se gavemo indormenzà! Sad Sad Sad
Aaaah, benedeti fioi, quante che ghe ne combinavimo!!!

Ciau e stra-bacioni Idea Idea Idea a tuti, Lela.
Prosa: o mejo qualche anedoto dela mia "gioventù"
Indice del forum » poesia e prosa triestina
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora  
Pagina 2 di 4  
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Successivo
  
  
 Nuovo Topic  Rispondi  
Forumer.it © 2015