TRIESTE FORUM
login.php profile.php?mode=register faq.php memberlist.php search.php http://trieste.forumer.it

Indice del forum » trieste,piazze,vie,e rioni » el pil o la colona dela fuga in Egito Vai a pagina 1, 2  Successivo
Nuovo Topic  Rispondi Precedente :: Successivo 
el pil o la colona dela fuga in Egito
MessaggioInviato: Dom Set 28, 2008 3:36 pm Rispondi citando
servolo
Registrato: 09/10/05 15:55
Messaggi: 2194
Località: trieste




Salve,tuto comincia in giugno del 2005 co se comincia a sentir vosi de un spostamento dela colona che rapresenta la fuga dela Sacra Familia in Egito a causa dei lavori per la grande viabilità.Sul picolo se podeva leger:

Spostamento della Colonna della Fuga in Egitto
Martedì 28 giugno 2005 a Trieste, al bivio per San Giuseppe della Chiusa su strada di Fiume, nei pressi del numero civico 591, accanto al cantiere della Grande Viabilità, hanno avuto luogo le complesse operazioni di smontaggio e spostamento della COLONNA della FUGA IN EGITTO che è stata ricoverata nell’Orto Lapidario del Civico museo di storia ed arte in via della Cattedrale 15, dove verrà restaurata in attesa di essere ricollocata nella stessa posizione.
La colonna si trovava dov’è il bivio che scende ripido verso il villaggio di San Giuseppe della Chiusa e commemora proprio l’apertura nel 1816 di questo importante collegamento viario che, scavalcando il valico di Chiusa, unì la valle di Longera a tutta la Val Rosandra.
A ricordarne l’inaugurazione fu eretta la colonna che sostiene una lastra con scolpita la Fuga in Egitto.
L’opera, che risente di un evidente degrado dovuto all’esposizione alle intemperie, allo smog e all’aggressione tanto dei licheni che dell’uomo, manifesta un’esecuzione corsiva e modesta, ma efficace e immediata. Probabilmente fu realizzata da uno scalpellino locale (la visione da vicino e il restauro potranno portare chiarimenti in merito).

...prima de andar avanti,la strada gaveva un percorso un poco diferente de oggi e qua se pol veder qualcossa..

http://trieste.forumer.it/about1637-trieste.html&highlight=chiusa
Tornemo al pil o la colona,cussì la iera l

_________________
se no guanta cambia
Profilo Trova tutti i messaggi di servolo Messaggio privato Invia email
MessaggioInviato: Dom Set 28, 2008 3:40 pm Rispondi citando
servolo
Registrato: 09/10/05 15:55
Messaggi: 2194
Località: trieste




...per smontarlo i gà dovudo doprar la fiama ossidrica per taiar l'anima interna.........


_________________
se no guanta cambia
Profilo Trova tutti i messaggi di servolo Messaggio privato Invia email
MessaggioInviato: Dom Set 28, 2008 3:41 pm Rispondi citando
servolo
Registrato: 09/10/05 15:55
Messaggi: 2194
Località: trieste




.......e via ela.......




_________________
se no guanta cambia
Profilo Trova tutti i messaggi di servolo Messaggio privato Invia email
MessaggioInviato: Dom Set 28, 2008 3:44 pm Rispondi citando
servolo
Registrato: 09/10/05 15:55
Messaggi: 2194
Località: trieste




........dentro de mi co la gò vista sul camion ghe gò dado più un adio che un arivederci........


_________________
se no guanta cambia
Profilo Trova tutti i messaggi di servolo Messaggio privato Invia email
MessaggioInviato: Dom Set 28, 2008 3:48 pm Rispondi citando
servolo
Registrato: 09/10/05 15:55
Messaggi: 2194
Località: trieste




...e inveze lo robe xe andade a finir ben,questo xe sul giornal:

CERIMONIA ALLE 11.30. IL MANUFATTO STORICO VENNE ERETTO AL BIVIO NEL 1816
S. Giuseppe, torna la Colonna della Chiusa

SAN DORLIGO Oggi alle 11.30 è prevista l’inaugurazione della ricollocata Colonna della «Fuga in Egitto» del bivio di San Giuseppe della Chiusa, in territorio comunale di San Dorligo della Valle.
La Colonna con la «Fuga in Egitto» del bivio per San Giuseppe della Chiusa, che si trovava coinvolta nel cantiere della Grande viabilità, il 28 giugno 2005 è stata smontata e recuperata per garantirne la conservazione e permetterne il restauro al Giardino del capitano del Civico museo di storia ed arte – Orto lapidario di Trieste. Ora, alla fine dei lavori, sarà ricollocata al suo posto, a pochi metri di distanza, in direzione Sudest.
Le operazioni sono state coordinate da Giampietro Tevini (direttore Area lavori pubblici del Comune di Trieste), dal direttore dei lavori Enrico Cortese (Lavori pubblici) e da Adriano Dugulin, direttore dell’Area cultura – Civici musei di storia ed arte, che hanno competenza sui monumenti e le aree monumentali della città, con la supervisione della Soprintendenza per i Beni architettonici, il paesaggio e il patrimonio storico del Friuli Venezia Giulia. Ha offerto la sua consulenza il curatore archeologo dei Civici musei Marzia Vidulli Torlo.
I lavori sono stati eseguiti dall’Impresa Collini, dalla Cooperativa traslochi Arianna e dalla Mantini srl, supportati dal Laboratorio restauri d’arte di Viviana Deffar e Donatella Russo Cirillo.
La cerimonia della ricollocazione del manufatto storico si terrà alla presenza del vescovo di Trieste Eugenio Ravignani, del sindaco di San Dorligo della Valle Fulvia Premolin, del direttore dell’Area cultura dei Civici musei Dugulin.
Alla cerimonia partecipano il Comune di San Dorligo della Valle, la Comunità di San Giuseppe e il Coro misto Slovenec Slavec.
La Colonna si trova lungo la strada di Fiume, nei pressi del numero civico 591, dov’è il bivio che scende ripido verso il villaggio di San Giuseppe della Chiusa e commemora proprio l’apertura nel 1816 di questo importante collegamento viario che, scavalcando il valico di Chiusa, univa la valle di Longera a tutta la Val Rosandra. A ricordarne l’inaugurazione fu eretta la colonna che sostiene una lastra con scolpita la «Fuga in Egitto» e sul fusto l’epigrafe in latino che recita: «Questa colonna, fatta in capo all’angolo della Chiusa, fu eretta dalla comunità di Rizmagne in onore di San Giuseppe, sposo della Beata Maria Vergine e patrono di tutto il Litorale nell’anno del Signore 1816». Sul retro della lastra è scolpito un cherubino, dal volto rotondo, sormontato dalle lettere in rilievo «Ihs», del monogramma cristologico introdotto nel XV secolo da San Bernardino.
L’abitato di San Giuseppe è infatti detto già dai documenti del 300 Ricmanje o Rizmagne e la sua chiesa, inizialmente dedicata a San Giorgio, solo nel 1749 fu intitolata a San Giuseppe, in seguito all’evento miracoloso di una lucerna che, pur priva di olio, ardeva ugualmente davanti all’altare di questo santo.

....la se presenta ben.........


_________________
se no guanta cambia
Profilo Trova tutti i messaggi di servolo Messaggio privato Invia email
MessaggioInviato: Dom Set 28, 2008 3:52 pm Rispondi citando
servolo
Registrato: 09/10/05 15:55
Messaggi: 2194
Località: trieste




..........comincia la curta cerimonia,cole autorità,el Vescovo e el sindaco de Trieste e la Colega de Dolina, un coro che intona el inno sloven e un pochi de discorsi..........


_________________
se no guanta cambia
Profilo Trova tutti i messaggi di servolo Messaggio privato Invia email
MessaggioInviato: Dom Set 28, 2008 3:56 pm Rispondi citando
servolo
Registrato: 09/10/05 15:55
Messaggi: 2194
Località: trieste




...a un certo punto par che el sindaco vol diriger qualche coro che no se vedi,..........



Ultima modifica di servolo il Dom Set 28, 2008 4:08 pm, modificato 1 volta in totale

_________________
se no guanta cambia
Profilo Trova tutti i messaggi di servolo Messaggio privato Invia email
MessaggioInviato: Dom Set 28, 2008 4:06 pm Rispondi citando
servolo
Registrato: 09/10/05 15:55
Messaggi: 2194
Località: trieste




.......in tuto sarà stà presenti un poco più de duecento persone,quel che no mancava iera un fastioso borin che qualche momento alzava nuvole de polvere co rivava qualche bon refolo,tanto xe vero che anche el Vescovo col suo beretin (come se ciama:zucheto?)



in un momento gà ris'ciado che un refolo più forte dei altri ghe lo porti via, e alora anche Lui come tanti:bareta in scarsela e via col brum.......



..........par de no ma in questa cità,dove che quando i cava un monumento passa secoli prima che i se decidi de rimeterlo stà volta la xe andada ben.
Servolo

_________________
se no guanta cambia
Profilo Trova tutti i messaggi di servolo Messaggio privato Invia email
MessaggioInviato: Dom Set 28, 2008 4:23 pm Rispondi citando
servolo
Registrato: 09/10/05 15:55
Messaggi: 2194
Località: trieste




servolo ha scritto:

La cerimonia della ricollocazione del manufatto storico si terrà alla presenza del vescovo di Trieste Eugenio Ravignani, del sindaco di San Dorligo della Valle Fulvia Premolin, del direttore dell’Area cultura dei Civici musei Dugulin.
Alla cerimonia partecipano il Comune di San Dorligo della Valle, la Comunità di San Giuseppe e il Coro misto Slovenec Slavec.


....riguardando el copia incola del picolo me son inacorto che no i nomina el sior Sindaco de Trieste,
No la stia preocuparse sior Sindaco, xe qua Servolo che ghe rendi el merito e che pol testimoniar che Lei la iera sul posto: a stò punto una zucada de orece al picolo e un otavo de nero per mi,che se el sior Sindaco me lo ofri lo aceto volentieri (ghe stassi ben anche un rodoleto de crudo, ma no voio profitar) Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy

Servolo

_________________
se no guanta cambia
Profilo Trova tutti i messaggi di servolo Messaggio privato Invia email
MessaggioInviato: Dom Set 28, 2008 4:55 pm Rispondi citando
aurio
Registrato: 14/10/05 23:54
Messaggi: 850
Località: Roma - Trieste




Davero interessante! Devo confessar che, in quel punto in cui se devi star sempre coi oci ben spalancai per no causar un incidente, el mio zervel no gaveva mai registrà el fato che là ghe iera una colona comemorativa, con tanto de bassorilievo. E bravo Servolo che ne ilustra sempre , e sempre ben documentà, qualcossa che saria pecà che sbrissassi via inosservà da una parte.
Quel che me giungi completamente novo xe el patronato del Litoral atribuido a San Giuseppe: ghe saria qualche riscontro a questo? Mi no lo go mai sentì......

_________________
AURIO
Profilo Trova tutti i messaggi di aurio Messaggio privato
MessaggioInviato: Dom Set 28, 2008 9:43 pm Rispondi citando
servolo
Registrato: 09/10/05 15:55
Messaggi: 2194
Località: trieste




Salve,el fato che s.Giuseppe xe nominado come el Patrono de tuto el litoral,xe in efeti bastanza curioso,pol esser che al'epoca iera cussì e che dopo xe andado in dimenticanza.La version original dela scrita dovessi esser questa (gò scrito dovessi,perchè devo andar a veder):

Hic lapis
factus in caput anguli Clucensis
erectus fuit a comunitate
Rizmagnesi
in honorem s.Josephi
Sponsi B.M. Virginis
et patronis totius litoralis
Anno Domini 1816

......... la fonte de questo xe autorevolissima,
anche se de bon curioso son andà a veder in un altra parte e gò trovado un "dactus" al posto de "factus",
"erectua fuit" al posto de "erectus fuit",
"comn" al posto de "comunitate", questa pol esser un abreviazion
"an.culi clucensis" al posto de "anguli clucensis"
"rizmagnensis" al posto de "rizmagnesi"
"patroni" al posto de "patronis"
e la data abreviada in "A.D." al posto de "Anno Domini"
.no xe grandi robe però controlando sul posto,se pol veder quala che xe l'iscrizion giusta.............
tornando al Patrono de tuto el litoral,bisogna far qualche ulteriore ricerca e chissà che no salti fora qualcossa de interessante.
Servolo


Ultima modifica di servolo il Lun Set 29, 2008 4:16 pm, modificato 2 volte in totale

_________________
se no guanta cambia
Profilo Trova tutti i messaggi di servolo Messaggio privato Invia email
MessaggioInviato: Lun Set 29, 2008 1:01 am Rispondi citando
Ursus Canadiensis
Registrato: 18/12/05 17:20
Messaggi: 2272
Località: Okanagan Valley, BC (Eden)




servolo ha scritto:
....
....tornando al Patrono de tuto el litoral,bisogna far qualche ulteriore ricerca e chissà che no salti fora qualcossa de interessante.
Servolo


Servolo,

Se mai gave problemi identificar la validità de San Giusepe opur San Servolo come patroni protetori de Ricmanje, Val Rosandra e zona limitrofa, permetime de presentar la mia intenzion de farme eleger candidato per le prosime elezioni del santo protetor locale...

Sanctus Ursus, Quartae filius.

Mando anche la foto, che cusì tui i documenti i xe a posto.

[URL=http://www.imagebam.com/image/f42b9b14410489]


Orso


Ultima modifica di Ursus Canadiensis il Lun Set 29, 2008 1:09 am, modificato 1 volta in totale

_________________
Vieillir est encore le seul moyen qu'on ait trouvé de vivre longtemps.
INVECIARSE XE TUTOGI LA SOLA MANIERA DE VIVER A LUNGO.
Profilo Trova tutti i messaggi di Ursus Canadiensis Messaggio privato Invia email
MessaggioInviato: Lun Set 29, 2008 8:19 am Rispondi citando
giacomin
Tutor
Registrato: 12/10/05 08:20
Messaggi: 1561
Località: Trieste




servolo ha scritto:
servolo ha scritto:

La cerimonia della ricollocazione del manufatto storico si terrà alla presenza del vescovo di Trieste Eugenio Ravignani, del sindaco di San Dorligo della Valle Fulvia Premolin, del direttore dell’Area cultura dei Civici musei Dugulin.
Alla cerimonia partecipano il Comune di San Dorligo della Valle, la Comunità di San Giuseppe e il Coro misto Slovenec Slavec.


....riguardando el copia incola del picolo me son inacorto che no i nomina el sior Sindaco de Trieste,
No la stia preocuparse sior Sindaco, xe qua Servolo che ghe rendi el merito e che pol testimoniar che Lei la iera sul posto: a stò punto una zucada de orece al picolo e un otavo de nero per mi,che se el sior Sindaco me lo ofri lo aceto volentieri (ghe stassi ben anche un rodoleto de crudo, ma no voio profitar) Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy

Servolo



Forsi el giornalista xè rivà dopo che Roby se gà incazzà Mad
------------------------------
L SINDACO DI SAN DORLIGO SI SCUSA CON QUELLO DI TRIESTE
IL CASO
Striscione anti-Comune sui cartelli bilingui Dipiazza per protesta lascia la cerimonia
All’inaugurazione della colonna restaurata



Doveva essere una mattinata di festa. Preludio alla oramai prossima inaugurazione della Grande viabilità triestina. Invece si è trasformata in un momento di polemica che ha coinvolto rappresentanti istituzionali, in primis il sindaco di Trieste Roberto Dipiazza.
Ieri, alle 11.30, era in programma una cerimonia in occasione della ricollocazione nel suo sito originario della colonna denominata «Fuga in Egitto». Il manufatto, nei pressi del numero civico 591 di strada di Fiume, ricorda l’apertura della strada che unisce la valle di Longera e la Val Rosandra: fu inaugurata nel 1816, data alla quale risale anche la realizzazione della colonna stessa. Spostata il 28 giugno di tre anni fa, a causa dell’inizio dei lavori della Grande viabilità triestina, e trasportata nel Giardino del capitano del Civico museo di storia e arte per essere restaurata, dopo decenni di esposizione alle intemperie la colonna da ieri è tornata al suo posto.
Un nutrito numero di residenti della zona ha però colto l’occasione per criticare l’amministrazione comunale di Trieste, rea secondo questo gruppo di «non aver provveduto a dotare la Grande viabilità, prossima all’inaugurazione, di cartelli bilingue, prevedendo solo quelli in lingua italiana». Per sottolineare la loro presa di posizione, i manifestanti hanno anche alzato uno striscione che ribadiva il concetto nel momento culminante della cerimonia.
Indispettito, Roberto Dipiazza, dopo aver ricordato che «la stele si trova all’interno del territorio comunale di Trieste, che ha provveduto anche al restauro della colonna, riportata alla sua bellezza originaria dai tecnici comunali», ha manifestato tutta la sua amarezza e la sua rabbia per l’accaduto. «In tanti anni trascorsi vestendo i panni di sindaco di Muggia dapprima e di Trieste poi, mi sembra di avere operato sulla strada della pacificazione e della cancellazione di antichi rancori. Se questo è l’atteggiamento di una parte della popolazione, che è e rimane comunque una minoranza – ha affermato con decisione – vorrà dire che ci irrigidiremo anche noi. Non sopporto la maleducazione – ha aggiunto Dipiazza – e stavolta mi sembra proprio che una parte degli intervenuti abbia violato le più elementari regole del rispetto delle persone e delle istituzioni. Non va dimenticato – ha concluso il sindaco di Trieste – che a questa cerimonia era invitato anche il vescovo di Trieste, monsignor Eugenio Ravignani».
Dipiazza ha abbandonato la sede della cerimonia. A nulla sono servite le parole di solidarietà espresse subito dopo da Fulvia Premolin, sindaco del Comune di Dolina-San Dorligo della Valle. Per Dipiazza «questo è un precedente che non dimenticherò e che caratterizzerà i miei atteggiamenti futuri nei confronti di chi manifesta in questa maniera». (u.s.)

_________________
Tutto passa.....meno el bus che te speti
Profilo Trova tutti i messaggi di giacomin Messaggio privato Invia email HomePage
MessaggioInviato: Lun Set 29, 2008 8:38 am Rispondi citando
dan68
Registrato: 15/01/08 11:35
Messaggi: 529
Località: tivoli (RM)




Xè inutile: a Trieste el passato no vol pensarghene de... passar! E ancora continuemo, da ambo le parti, a farse dispeti come muleti cativeriosi!
Forsi xè oportuno un aviso: la seconda guera mondial xè finida de 63 ani. La guera freda de quasi venti (considerando la caduta del muro de Berlino, ma forsi la xè finida anca prima con Gorbaciov). No gavè leto i giornai, muli? Very Happy Smile Surprised Surprised

_________________
OGNI RIDADA GHE CAVA UN CIODO ALA CASSA DE MORTO
Profilo Trova tutti i messaggi di dan68 Messaggio privato
MessaggioInviato: Lun Set 29, 2008 9:33 am Rispondi citando
servolo
Registrato: 09/10/05 15:55
Messaggi: 2194
Località: trieste




dan68 ha scritto:
Forsi xè oportuno un aviso: la seconda guera mondial xè finida de 63 ani.


.............centrado in pien,la seconda guera xe finida 63 anni fà, e tanti pensa (solo in queste zone) che la storia cominci de quela data,semo in Europa,gavemo l'Euro in tute le lingue e no se xe boni de meter cartei bilingui dove vivi de sempre 2 popoli.....
Servolo

_________________
se no guanta cambia
Profilo Trova tutti i messaggi di servolo Messaggio privato Invia email
el pil o la colona dela fuga in Egito
Indice del forum » trieste,piazze,vie,e rioni
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora  
Pagina 1 di 2  
Vai a pagina 1, 2  Successivo
  
  
 Nuovo Topic  Rispondi  
Forumer.it © 2015