TRIESTE FORUM
login.php profile.php?mode=register faq.php memberlist.php search.php http://trieste.forumer.it

Indice del forum » treni,filovie,tram ecct. » La Parenzana Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Successivo
Nuovo Topic  Rispondi Precedente :: Successivo 
MessaggioInviato: Dom Mag 18, 2008 10:35 am Rispondi citando
andrea
Registrato: 24/02/08 17:16
Messaggi: 138




Pensa che la dettagliatissima cartina è in realtà un cartello stradale (addirittura rifrangente...) che è stato posizionato all'inizio del percorso presso Visinada e dove si possono leggere anche i dati più interessanti della vecchia ferrovia.


Questo la dice lunga su quanto i Croati ci tengano a fare di questa bellissima linea una vera e propria attrazione turistica.
Viene da ridere leggendo che la velocità massima del treno era di 31km/h, ma se la ferrovia fosse esistita oggi, l'uso di moderne automotrici avrebbe permesso velocità di molto superiori, forse anche più elevate di quelle medie che si possono tenere sulle strade di quelle zone. Un collegamento ferroviario (a scopi turistici, naturalmente) Trieste-Parenzo oggi sarebbe potuto tornare utile, anche per far conoscere certe località alla gente e per snellire un po' le trafficatissime e pericolose strade dell'Istria. Se un tracciato di una ex ferrovia attira cosi tante persone per la bellezza dei paesaggi attraversati, non voglio immaginare quante ne avrebbe potuto attirare un treno a scartamento ridotto ancora funzionante.


I due viadotti (Krvar a sinistra e Sabadin a destra) sono i manufatti più interessanti di tutta la tratta Visinada-Montona


La vecchia sede ferroviaria si è conservata molto bene, per avere quasi 80 anni. Le numerose trincee e la presenza nelle curve del raggio di raccordo, rivelano la vera natura di quello che ad un occhio distratto piò sembrare un semplice sentiero di campagna.


In certi punti anche il rilevato e le scarpate sono ben visibili ed in ottimo stato di conservazione. Peccato che tutti i cippi ettometrici siano stati rimossi.


In alto a destra l'area dove probabilmente doveva sorgere la stazione di Raccotole e a fianco quella di Caroiba. Si nota lo sbancamento nella roccia. Sotto, l'edificio che probabilmente ospitava la stazione di Visinada, mentre a fianco un'altra costruzione che sorge sulla linea poco prima di Montona e che presumo risalga all'epoca dell'esercizio della ferrovia.


Qui invece siamo a Grisignana, e sono in corso i lavori di pavimentazione del tracciato in direzione Montona. Ed è questa sicuramente la tratta più interessante da visitare, per la presenza di numerosi manufatti ancora intatti. Ma questo riguarda la prossima gita.
Profilo Trova tutti i messaggi di andrea Messaggio privato
MessaggioInviato: Dom Mag 18, 2008 2:16 pm Rispondi citando
roby
Registrato: 15/12/06 15:57
Messaggi: 2456
Località: Trieste (Rozzol)




Grazie per averme fatto riviver con le tue foto le gite "pionieristiche" dei anni Novanta!
Adesso xe tutto più semplice, visto che i sta liberando pian pian tutto el tracciato e finalmente i ga messo i parapetti su quei pericoosissimi viadotti.
Se non te ga fatto ancora el tratto Grisignana, Castagna, PIemonte, Portole, Levade tiente forte perchè non xe una gita per i deboli de cuor, da appassionato parlando... Cool
Roby
Profilo Trova tutti i messaggi di roby Messaggio privato
MessaggioInviato: Dom Mag 18, 2008 2:55 pm Rispondi citando
andrea
Registrato: 24/02/08 17:16
Messaggi: 138




roby ha scritto:
Se non te ga fatto ancora el tratto Grisignana, Castagna, PIemonte, Portole, Levade tiente forte perchè non xe una gita per i deboli de cuor, da appassionato parlando... Cool
Roby


Immagino, deve essere semplicemente da paura. Spero tanto che nei prossimi anni riescano a recuperare il tracciato anche oltre Visinada, come indica il tratteggio sulla cartina. Comunque, le tue vecchie foto continueranno ad avere un notevole interesse perchè testimoniano lo stato di abbandono del tracciato negli anni 90', situazione molto diversa da quella di oggi, come puoi vedere, dove tutti i dettagli sono stati curati in maniera quasi maniacale (vedi il rivestimento in legno delle righiere dei viadotti Shocked o i numerosi cartelli posizionati lungo il tracciato). E' invece semplicemente vergognoso che non si riescano a recuperare i 2km di linea in territorio italiano, almeno per poter dire "la parenzana è anche nostra..." Ma evidentemente qui da noi queste cose non interessano, e i soldi si preferisce buttarli alle ortiche in altri modi.
Profilo Trova tutti i messaggi di andrea Messaggio privato
MessaggioInviato: Dom Mag 18, 2008 9:04 pm Rispondi citando
roby
Registrato: 15/12/06 15:57
Messaggi: 2456
Località: Trieste (Rozzol)




andrea ha scritto:
E' invece semplicemente vergognoso che non si riescano a recuperare i 2km di linea in territorio italiano, almeno per poter dire "la parenzana è anche nostra...

El primo cartel de lavori sulla pista ciclabile che go fotografado a San Giacomo xe del 2000.
Otto anni xe passadi e ancora spetemo de veder el tracciato integro senza interruzioni in via dell'Istria e in altri siti.
Me sembra che questo sia un chiaro esempio de come che "funziona" le robe...
Roby
Profilo Trova tutti i messaggi di roby Messaggio privato
MessaggioInviato: Mar Mag 20, 2008 8:18 am Rispondi citando
andrea
Registrato: 24/02/08 17:16
Messaggi: 138




Tra l'altro ho scoperto che questa galleria (Grisignana) è stata ripristinata solo di recente.



Inoltre ho letto di una dichiarazione delle autorità croate risalente al 2003 che ci sarebbe un'intenzione di ricostruire la linea per scopi turistici. Ma dubito che si debba illudere troppo...
Profilo Trova tutti i messaggi di andrea Messaggio privato
MessaggioInviato: Mar Mag 20, 2008 3:06 pm Rispondi citando
roby
Registrato: 15/12/06 15:57
Messaggi: 2456
Località: Trieste (Rozzol)




La galleria de sinistra doveria esser quela de Calcini, mentre quela de destra la galleria de San Vito prima della stazion de Grisignana (sicuramente verta da poco, la iera stropada nel 2003...).
Lo digo perchè xe le sole due gallerie in zona e quella de Calcini la gaveva la triplice e unica caratteristica de:
- esser in rettilineo;
- de toccar el punto più elevato della Parenzana al suo interno (320 e passa m.s.l.m.);
- de sbusar un passaggio tra el calcare e l'aenaria.
Roby
Profilo Trova tutti i messaggi di roby Messaggio privato
MessaggioInviato: Mar Mag 20, 2008 3:51 pm Rispondi citando
andrea
Registrato: 24/02/08 17:16
Messaggi: 138




Se sicuro, Roby che non sia la stessa? Guarda il piccolo quadretto in lamiera zincata in basso a destra: sembra che nella foto a sinistra sia incassato nella parete, mentre a destra è presente lo stesso quadro e nella stessa posizione, ma tenuto in piadi da un tubo che arriva dal basso. E poi anche l'interno della galleria nei primi metri sembra sia stato verniciato in bianco, come se fosse servita per il locale che ora è stato eliminato.
Profilo Trova tutti i messaggi di andrea Messaggio privato
MessaggioInviato: Mar Mag 20, 2008 9:54 pm Rispondi citando
roby
Registrato: 15/12/06 15:57
Messaggi: 2456
Località: Trieste (Rozzol)




Sì, xe vero, xe la stessa galleria, de questo non xe dubbi.
Però non xe quella de Calcini perchè xe l'unica DRITTA e la ga 178,76 metri.
Non me par gnalche quela de San Vito perchè la ga solo 74,80 metri e raggio de 125 metri, mentre questa la me par più longa, ma poderia sbagliarme...
Scartando quele lunghissime de Saletto e Monte Luzzan e le 5 della valle del Quieto che le conosso troppo ben, non xe forsi quela de Montona, visto che anche in quela i coltivava funghi e la iera serada al passaggio?
Peccà che non go tempo sennò doman saria za là a verificar...
Roby
Profilo Trova tutti i messaggi di roby Messaggio privato
MessaggioInviato: Dom Mag 25, 2008 4:59 pm Rispondi citando
machinista
Registrato: 12/08/06 16:48
Messaggi: 162
Località: Trieste




Torno a farme vivo dopo tantissimo tempo, e chiedo scusa per l'intrusion, ma zercando "Parenzana" son ricascado qua.
Intanto saludo il grande Roberto Carmeli del quale go la immensa fortuna de aver il suo libro. Poi perchè digo zercando Parenzana? Perchè mi stago da almeno 3-4 anni a sta parte ricostruendo virtualmente la Parenzana. In che senso virtualmente? Esisti un simulator de treni della Microsoft (Train Simulator) che permeti tra le varie robe de ricrearse i propri treni, le proprie lineee etc. Mi stago zercando de ricreare la linea il più fedelmente
possibile compatibilimente con le notizie che go, come la iera alla chiusura (1935). Volè veder qualche immagine? Eccove servidi:

Partenza dala stazione di Trieste Campo Marzio



pasagio a Trieste Campo Marzio Smistamento



sempre dentro lo smistamento, davanti alla ( Crying or Very sad purtroppo!) demolita "Fabbrica Macchine"



il cosiddetto "Trincerone dei Campi Elisi", con sul sfondo la Torre del Lloyd



la Torre del Lloyd, dedrio le gru dell'arsenale



il pasagio a livelo non più esistente de via dei Navali che portava al Cantier S. Marco, che se vedi sul sfondo



il Cantiere San Marco, sul scalo in costruzion il transatlantico "Conte di Savoia" (semo nel 1930) e l'incrociatore da battaglia "Trieste" (solo parte dello scafo)



la stazion de Capodistria con il paese sul sfondo



posto altre immagini in link, per vederle click sora le scrite sotolineade
altra imagine dela stazion de Capodistria
imagine del valon de Capodistria verso Trieste
la fermata de Lazzaretto-Risano con il paese de Bertocchi
la stazion de Villa Decani con il paese omonimo sul sfondo
una immagine completa de Strugnan con Pirano sul sfondo
Per chi conossi i posti, apprezzerà.....
Questa invece xe la stazioncina de Portorose, ricavada da una villetta affittada dalle ferrovie:
Stazion
La stazion de Salvore
La discesa da Salvore verso Sicciole In lontananza se vedi le saline de Sicciole.
Vision de una picola parte dele saline de Sicciole
La stazion de Sicciole dove la locomotiva se fermava per far acqua; dedrio se vedi Sicciole
La stazion de S. Bortolo
La stazion de S. Lucia de Portorose In primo piano i binari del tram per Pirano
Vision complessiva de Portorose dal mar
Infine un do animazioni roba creada - foto d'epoca:
Treno in stazion a Portorose

Il Ristorante alla Stazione de Isola
Strugnan

La loco e le caroze le go anche fate mi, e se a Roberto ghe pol interesar go anche fato (ma no per la Parenzana, oviamente) anche le ricostruzioni dela 728.022 de Campo Marzio e dela 476 (più altre loco ex austria, ma questa xe un'altra storia).

P.S. sempre per Roberto, anche se Smile gavevo scomincià a far anca la Trieste - Erpelle, ma la go scancelada (e me ne pento Embarassed ) ma gavevo fato un eror de fondo con il simulator, per cui inveze de aver livellette del 30-33 permille le gavevo fate del 53 permille Surprised eco perchè la go scancelada (e me ripeto, mea culpa, mea culpa, me pento)

_________________
Vittorio

"La tragedia della vita non è non raggiungere gli obbiettivi, ma non avere degli obbiettivi da raggiungere"
Profilo Trova tutti i messaggi di machinista Messaggio privato Invia email
MessaggioInviato: Dom Mag 25, 2008 6:01 pm Rispondi citando
york
Registrato: 18/12/05 18:14
Messaggi: 1417
Località: Victoria, BC, Canada




Sai bel lavor!! Co te ga tempo fa la stazion de Opcina, son curioso se anca noi a Opcina ierimo cosi rispetosi a no far scovace... Saria davero un paradiso... Very Happy Smile
Denovo sai bel lavor!!

York Very Happy


Ultima modifica di york il Lun Mag 26, 2008 3:43 pm, modificato 1 volta in totale

_________________
".......And whether or not it is clear to you, no doubt the Universe is unfolding as it should."
Profilo Trova tutti i messaggi di york Messaggio privato
MessaggioInviato: Lun Mag 26, 2008 6:48 am Rispondi citando
roby
Registrato: 15/12/06 15:57
Messaggi: 2456
Località: Trieste (Rozzol)




Robitaillefan ha scritto:
Intanto saludo il grande Roberto Carmeli del quale go la immensa fortuna de aver il suo libro.

Te ringrazio immensamente per la tua estrema cordialità e te "ridago" el benvenuto in questo forum!
Beh, tanto "grande" non son, solo 173 cm... Laughing , però xe "grande" el piazer de aver scritto e, adesso, de poder colloquiar con persone entusiaste e competenti come ti.
De queste simulazioni virtuali gavevo za sentido parlar e gavevo anche visto in rete qualche esempio sulla "mitica" Ora-Predazzo, però quando che go letto el tuo "ripudio" per la Trieste-Erpelle go avudo un colpo al cuor.
Me rendo perfettamente conto che nissun genio informatico poderà sostituirse ai oci de quelle persone che ga avudo, forsi nell'indifferenza, la possibilità de viaggiar su quella ferrovia (e mi ghe ne conosso tantissime, anche se qualcheduna non xe più...), però el programma in question saria stado sicuramente un mezzo per avvicinarse alla realtà e "farse una bona idea", quantomeno dal punto de vista "tecnico".
Mi non gaveria disdegnado una linea della Val Rosandra che "pica" più del previsto e son sicuro che, visto l'ottimo risultato per la Parenzana, la suddetta simulazion la saria stada ASSAI interessante...!!
Roby
Profilo Trova tutti i messaggi di roby Messaggio privato
MessaggioInviato: Lun Mag 26, 2008 7:34 am Rispondi citando
machinista
Registrato: 12/08/06 16:48
Messaggi: 162
Località: Trieste




Nessun ripudio per la Trieste Erpelle (anzi la go ricominciada, sfruttando quel che go fato finora per la Parenzana) solo che in un momento de sconforto quando me son acorto dela immensa "capela" che gavevo fato la go scancelada, salvo apunto pentirme do giorni dopo.... Il problema xè che tra il lavoro, tra lo sport (a tempo perso fazo canottaggio) ghe volessi aver giornade de 96 ore Very Happy e difati anche la Parenzana xè ferma!
Un altro picolo Smile mi son del '63, e mio nono iera ferovier a Campo Marzio. Nel '67 co gavevo 4 ani il me ga portà a veder che i smantelava la Trieste Erpelle e penso che de la me son inamorado della ferrovia, dei treni e sopratuto dei "mostri neri" (all'epoca per mi giganteschi!) che xe le loco a vapor, e che ora considero le più bele opere dela tecnologia dela fine '800 - primi '900

_________________
Vittorio

"La tragedia della vita non è non raggiungere gli obbiettivi, ma non avere degli obbiettivi da raggiungere"
Profilo Trova tutti i messaggi di machinista Messaggio privato Invia email
MessaggioInviato: Lun Mag 26, 2008 8:58 am Rispondi citando
roby
Registrato: 15/12/06 15:57
Messaggi: 2456
Località: Trieste (Rozzol)




Robitaillefan ha scritto:
Un altro picolo Smile mi son del '63, e mio nono iera ferovier a Campo Marzio. Nel '67 co gavevo 4 ani il me ga portà a veder che i smantelava la Trieste Erpelle e penso che de la me son inamorado della ferrovia, dei treni e sopratuto dei "mostri neri" (all'epoca per mi giganteschi!) che xe le loco a vapor, e che ora considero le più bele opere dela tecnologia dela fine '800 - primi '900

Iera el 1966... e non te domando se "per puro miracolo" esisti qualche foto della tua "giovanilissima ricognizion"...
E adesso se el discorso prosegui, te prego de tornar nel topic de pertinenza Mad , sennò i Sommi Capi i me rivolta giustamente sotto sora...
Roby
Profilo Trova tutti i messaggi di roby Messaggio privato
MessaggioInviato: Lun Mag 26, 2008 10:07 am Rispondi citando
machinista
Registrato: 12/08/06 16:48
Messaggi: 162
Località: Trieste




roby ha scritto:
Iera el 1966... e non te domando se "per puro miracolo" esisti qualche foto della tua "giovanilissima ricognizion"...

No purtropo no Embarassed Sad
Fine Smile
Apena posibile ve farò veder qualche altra imagine de Buje, de Grisignana e de Levade secondo la mia ricostruzion dela linea.

_________________
Vittorio

"La tragedia della vita non è non raggiungere gli obbiettivi, ma non avere degli obbiettivi da raggiungere"
Profilo Trova tutti i messaggi di machinista Messaggio privato Invia email
MessaggioInviato: Mar Mag 27, 2008 10:26 pm Rispondi citando
andrea
Registrato: 24/02/08 17:16
Messaggi: 138




Bellissima la ricostruzione digitale della linea. Una curiosità: quanto tempo serve per creare una delle immagini?

Tornando alla realtà, proseguo la mia esplorazione del tratto Buie-Visinada; in particolare vi faccio vedere le numerose opere della linea ancora intette ed ora facilmente raggiungibili (anche troppo, forse...) tra Castagna e Portole.





Le due brevi gallerie "Zavrsje" I e II


Subito dopo, inizia una serie di viadotti, intervallati da tratti di linea che
attraversano zone praticamente disabitate


Nella prima foto in alto a sinistra si notano i resti di due ponti probabilmente in ferro. In alto a destra il viadotto "Antonci"


Il viadotto "Freski" che termina all'imbocco della omonima galleria


La galleria è stata dotata di illuminazione utilizzando l'energia prodotta da pannelli solari. Le lampade si attivano automaticamente al passaggio di persone.


In questa area sorgeva la stazione di Portole, si nota ancora un manufatto in pietra del quale non sono riuscito a capire che funzione avesse. Dopo la stazione la linea si addentra in un bosco molto fitto e umido e inizia la discesa al 30 per mille verso Bagni S.Stefano


Sono riuscito a trovare solo 3 cippi ettometrici in fin'ora, ma non riportano le lettere "TPC"


Il viadotto "Portole" è ancora privo di parapetti, ma sembra che i lavori debbano iniziare a breve


Il paesaggio attraversato dalla linea è molto suggestivo, soprattutto per l'assenza di abitazioni, strade e rumori nelle vicinanze.
Profilo Trova tutti i messaggi di andrea Messaggio privato
La Parenzana
Indice del forum » treni,filovie,tram ecct.
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora  
Pagina 3 di 5  
Vai a pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Successivo
  
  
 Nuovo Topic  Rispondi  
Forumer.it © 2015