TRIESTE FORUM
login.php profile.php?mode=register faq.php memberlist.php search.php http://trieste.forumer.it

Indice del forum » Storia de trieste » El confin Vai a pagina Precedente  1, 2
Nuovo Topic  Rispondi Precedente :: Successivo 
MessaggioInviato: Mar Dic 18, 2007 11:02 am Rispondi citando
servolo
Registrato: 09/10/05 15:55
Messaggi: 2194
Località: trieste




Salve, tornemo ai confini tra la vecia Jugoslavia e noi, che nei anni 50 de l'altro secolo iera bastanza blindai, col tempo i se gà un poco verto,tanto che i se gà meritado el nome del confin più verto d'Europa,andando vanti con queste liberazioni gà comincià a fiorir una specie de comercio coi "turisti" jugo.Una dele prime merci de massa iera quela grandi pupe che anche qua i usava a meter in centro del leto,in tuto el borgo teresiano,ponterosso,piazza libertà iera tuto pien de boteghe e barache che vendeva stè pupe che dala Jugo de confin in confin le andava nei paesi del'est per rivar fin in Russia, stà gente rivava a Trieste de lontan, massima parte cole coriere, con viagi che no finiva mai (no iera ancora autostrade, i più veci se ricorda, giusto per far un esempio, tute quele curve tra Postojna e Planina), la cità ,le rive,riva traiana iera tuto un gropo de coriere de fora, e cominciava rivar anche gente coi auti....... gò trovà un poche de imagini de quei anni, de scarsa qualità, che però pol render l'idea de quel che iera............intanto ve meto una dele rive per, piena de coriere..........


_________________
se no guanta cambia
Profilo Trova tutti i messaggi di servolo Messaggio privato Invia email
MessaggioInviato: Mar Dic 18, 2007 11:18 am Rispondi citando
servolo
Registrato: 09/10/05 15:55
Messaggi: 2194
Località: trieste




.............questo tipo de comercio,pian,pian xe cambiado, e i jeans gà ciapado el posto dele pupe,iera anche più facile de sconder e no iera dificile veder "turisti" che se meteva indosso più peri de jeans,scovazze per tuto, e sopratuto le strade che portava ai blochi iera piene de cartaze, queste "vestizioni" multiple veniva fate anche per strada, nele sale de aspeto dela stazion de treni, sai gente veniva anche cola ferovia, e ghe iera fra de lori dei specialisti che saveva sconder merce nei panei dei vagoni....... qua ve mostro una vestizion stradale con una dona che se meti jeans soto le cotole (qualità quela che xe)..........


_________________
se no guanta cambia
Profilo Trova tutti i messaggi di servolo Messaggio privato Invia email
MessaggioInviato: Mar Dic 18, 2007 11:29 am Rispondi citando
servolo
Registrato: 09/10/05 15:55
Messaggi: 2194
Località: trieste




...............quel che un pochi de anni indrio gà fato i cinesi, al'epoca gaveva fato i jeansinari, dopo ver fato un poche de soldi o cole barache o adiritura con ambulanti abusivi, i comprava locai che prima gaveva altre atività artigiani,osterie......spariva tuto per boteghe de jeans, la dela posta iera una vecia osteria: "Al porto" sai frequentada dei postieri, una dele prime a sparir............... el barbier gà molà e avanti coi jeans .... guarde el bassorilievo e capirè de dove che parlo..............




_________________
se no guanta cambia
Profilo Trova tutti i messaggi di servolo Messaggio privato Invia email
MessaggioInviato: Mar Dic 18, 2007 3:57 pm Rispondi citando
servolo
Registrato: 09/10/05 15:55
Messaggi: 2194
Località: trieste




.............per vender jeans bastava impinir el baul del auto de roba, verzerlo, star tenti che no vegni i tubi e via col comercio.I orari dei negozi i prevedeva una pausa per el pranzo e alora tra el shooping (che bela stà parola)dela matina e quel de dopopranzo, te trovavi gente acampada per tuto dove che iera modo de sentarse, (altro che segar le panchine,come in piaza Venezia) e far merenda cola conseguenza de trovar per tuto cartaze, e dopo ver maniado i preparava la roba pel viagio,e alora iera tanti che butava via braghe sbrise e cambiarle con nove de steca.Iera la fine del mito: Trieste città più pulita d'Italia, de questo se gà parlà in un altra parte del forum e per un nato in quei anni e bituado a veder tuto stò sporco ghe vien normale ancora oggi a butar scovaze per tera.La concorenza tra i negozi portava a volantinagi sui blochi col reclam dela merce.In stazion centrale inveze iera gente che fermava sti turisti e li portava pei negozi: un modo come un altro per guadagnarse la biga................
Iera i anni che gà visto verzer diverse armerie e vender sai pistole,legalmente.Altra merce che andava ben iera l'oro, che qua de noi in Italia no se pol venderlo (se ben ricordo) soto i 18 carati che inveze ai "turisti" ghe lo vendeva, anche de 16 o 14, che iera sai richiesto.............

_________________
se no guanta cambia
Profilo Trova tutti i messaggi di servolo Messaggio privato Invia email
MessaggioInviato: Mar Dic 18, 2007 4:18 pm Rispondi citando
servolo
Registrato: 09/10/05 15:55
Messaggi: 2194
Località: trieste




.......sti "turisti veniva de tute le regioni dela vecia jugo e iera roba de ogni giorno incontrar gente vestida coi costumi tradizionali,omini con braghe de una tela nera de lana, che solo a guardarle me veniva l'orticaria, larghe de sora più strete verso le cavilie, e done massima parte bosniache musulmane con quele cotole-braghe larghissime, le dimje e incalzade cole opanche, come pagamento girava tute le valute possibili dinari,lire,marchi, lei, rubli e massima parte le finiva nele banche e un pochi de dinari restava de noi per far benzina e altre spese oltre confin, che se te cambiavi de là i te fregava.El confin iera come una picola industria, e de tuto questo xe restadi solo tanti magazini più o meno svodi e massima parte in man de cinesi che però stà serando anche lori, ghe ne xe tropi e anche se i tien verto anche durante le nostre feste noi ghe là fà più......
Servolo

_________________
se no guanta cambia
Profilo Trova tutti i messaggi di servolo Messaggio privato Invia email
MessaggioInviato: Lun Dic 31, 2007 9:29 am Rispondi citando
giacomin
Tutor
Registrato: 12/10/05 08:20
Messaggi: 1561
Località: Trieste




york ha scritto:
Tuto sto palpar,guardi che xe tuta roba mia!! El mauco finanzier beato, che se ciapava le sue... Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy Bela sta qua Very Happy


York



....e quà te la pol scoltar cantada dal mulo Pilade, l'autor

_________________
Tutto passa.....meno el bus che te speti
Profilo Trova tutti i messaggi di giacomin Messaggio privato Invia email HomePage
MessaggioInviato: Lun Dic 31, 2007 6:38 pm Rispondi citando
york
Registrato: 18/12/05 18:14
Messaggi: 1417
Località: Victoria, BC, Canada




Caro Giacomin grazie a nome de tuti pel bel regalo... Very Happy Very Happy Very Happy
E UN BON ANO A TI E FAMIGLIA !!

York Very Happy

_________________
".......And whether or not it is clear to you, no doubt the Universe is unfolding as it should."
Profilo Trova tutti i messaggi di york Messaggio privato
MessaggioInviato: Lun Dic 31, 2007 6:54 pm Rispondi citando
giacomin
Tutor
Registrato: 12/10/05 08:20
Messaggi: 1561
Località: Trieste




Very Happy Very Happy Very Happy son supercontento che te ga piasso Very Happy Very Happy e contracambio i auguri de cuor Very Happy Very Happy Very Happy

_________________
Tutto passa.....meno el bus che te speti
Profilo Trova tutti i messaggi di giacomin Messaggio privato Invia email HomePage
El confin
Indice del forum » Storia de trieste
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora  
Pagina 2 di 2  
Vai a pagina Precedente  1, 2
  
  
 Nuovo Topic  Rispondi  
Forumer.it © 2015