TRIESTE FORUM
login.php profile.php?mode=register faq.php memberlist.php search.php http://trieste.forumer.it

Indice del forum » Storia de trieste » La bora Vai a pagina 1, 2  Successivo
Nuovo Topic  Rispondi Precedente :: Successivo 
La bora
MessaggioInviato: Mer Ago 16, 2006 8:57 am Rispondi citando
servolo
Registrato: 09/10/05 15:55
Messaggi: 2194
Località: trieste




Ciao Janos, per ti e per tuti quei che vol bora, dal piccolo de un pochi de giorni indrio:

Il 15 agosto aprirà le porte il «Magazzino dei venti» sito in via Belpoggio
Museo della Bora, primo passo verso l’apertura

Durante la stagione estiva anche la Bora, di solito, gode una meritata vacanza. Quest’anno però farà un’eccezione. Assieme a altri venti e brezze sarà di scena per Ferragosto al «Magazzino dei venti» di via Belpoggio 9. Grazie a una iniziativa dell’associazione «Museo della Bora», il Magazzino aprirà i battenti martedì 15 agosto dalle 10 alle 13. «Per i turisti e i triestini – sostiene Rino Lombardi, presidente dell’associazione che da anni sta lavorando sulle dinamiche ventose – sarà un’occasione per conoscere da vicino quello che di fatto è il primo nucleo del futuro museo». Nel simpatico e vivace magazzino Lombardi e i suoi collaboratori custodiscono almeno una cinquantina di venti provenienti da tutte le rotte del pianeta, ospitati nei contenitori più diversi e strampalati: otri, bottiglie e bottigliette, vasi, scatole e tanto altro ancora. I visitatori potranno respirare e immaginare la Bora e gli altri venti e brezze attraverso numerose foto, immagini, oggetti e documentazioni scientifiche, e ancora libri, curiosità e graziose creazioni eoliche. «Sarà una buona occasione per i triestini che non ci conoscono di portarci nuove testimonianze sulla Bora. Ai forestieri – continua Lombardi – tenteremo di strappare la promessa di impegnarsi a “spedirci” i loro venti per incrementare la nostra collezione». Per l’occasione chi interverrà al magazzino potrà apprendere i rudimenti necessari alla creazione di divertenti e colorate girandole che, una volta completate, potranno essere presentate alla Settima edizione di «Girandolart», festa del vento e della fantasia che l’associazione organizzerà con la collaborazione del Comune alla fine di settembre. Nella cornice di piazza Sant’Antonio grandi e piccini parteciperanno all’aria aperta a laboratori per imparare a fabbricare le festose girandole. A quando l’apertura del Museo della Bora? «Stiamo continuando a cercare uno spazio dove poter allestirlo – risponde il presidente -. Nelle nostre intenzioni il Museo dovrà essere un’istituzione interdisciplinare che affiancherà scienza, letteratura, arte e costume, una struttura viva e proiettata verso il futuro. Lavorando nel nostro piccolo centro di documentazione eolica, conosciuto più altrove che nel nostro capoluogo, ci siamo accorti di quanto interesse ci sia per i nostri argomenti. A proposito: perché non provare a organizzare una mostra sui temi ventosi nella nuova Pescheria? Noi siamo a disposizione – insiste Lombardi - e siamo in possesso di materiali interessanti e originali per sostanziarla. Se davvero Trieste intende voltare pagina e riguadagnare un posto al sole nel nuovo centro Europa, ritengo che l’immagine di città del vento possa dimostrarsi fresca e vincente per presentarsi in modo più fresco e giovanile al mondo». Per saperne di più sull’associazione, è possibile connettersi in Internet a www.museobora.org, sito visitato negli ultimi anni da oltre 18 mila persone, sorta di vetrina di un museo virtuale che offre ricerche e documentazioni frutto di un lavoro di sette anni di ricerche. Per informazioni sul Ferragosto ventoso, il telefono è il 335/7017683, l’email museobora@iol.it.

E per tuti bona bora

Servolo

_________________
se no guanta cambia
Profilo Trova tutti i messaggi di servolo Messaggio privato Invia email
nostalgia de bora???
MessaggioInviato: Dom Dic 10, 2006 8:08 pm Rispondi citando
Karolina
Registrato: 06/10/05 10:05
Messaggi: 1354
Località: trieste




questa xe un'immagine da un giornal datado febbraio 1954. Di seguito xe l'articolo che lo riscrivo mi, perchè el giornal xe troppo rovinà per poderlo "scannar" (se disi cussì?)--2 febbraio 1954
" Alle 3.45 raffiche di bora a 170 km.orari,velocità mai finora raggiunta a Trieste, fanno saltare l'anemometro dell'Istituto Talassografico, che prevede un massimo di 150km. Si è così arrivati all'ultimo grado della scala Baufort, il 12°, che indica come uragano la velocità del vento superiore ai 118 km orari e come tifone quella che si avvicina ai 175-180 km. Trieste è oggi nell'occhio della tremenda burrasca determinata dalla bassa pressione sull'alto adriatico (995 millibar, una rarità dell'inverno) e dall'alta pressione sull'europa nord orientale; l'epicentro è Trieste e la sua zona. Da più di 24 ore il vento di nord-est ha una velocità costante di circa 100 km con punte a 140/150 e oltre. Temperatura -7°. Chiuse le scuole, negozi con le saracinesche abbassate, Gli autobus funzionano quasi regolarmente; i tram e le filovie anche, ma c'è la preoccupazione che la bora danneggi la rete aerea, provocando interruzioni nel serizio.
Rari i passanti, a gruppi di 2 o più persone per sostenersi a vicenda e resistere alle raffiche. Le cadute non si possono contare. Danni gravi un po' dappertutto. Alla Fiera, ai galleggianti in Sacchetta, all'Ippodromo di Montebello dov'è caduta la tribuna A, alla fabbrica della Birra Dreher, la cui ciminiera alta 30 metri si è sbriciolata lasciando in piedi solo la base per un'altezza di 6metri. Numerosi i muri caduti nel corso della notte e stamani. Cornicioni, lamiere, imposte sono volati via un po'dappertutto. Un grosso albero è stato divelto in Via Rossetti. In Via del Teatro Romano è statp raso al suolo un muraglione. Stanotte, poco dopo le 2, una grande gru situata tra i due grattacieli in Via Conti è precipitata; la parte superioe è caduta sul tetto di un'ala della Pia Casa dei poveri sfondandolo. (foto) Macerie e calcinacci hanno devastato il terzo piano e feritp 4 ricoverate. Difficilmente transitabili le Rive, dal molo Sartorio alla stazione ferroviaria di Campo Marzio l'acqua del mare spruzzata dalla bora ha formato sulla strada un mato di ghiaccio dello spessore di mezzo metro. Notte terribile per 4 persone (marito moglie e 2 bambini) alloggiata sul motopeschereccio "Valmaura" ormeggiata in Sacchetta. Sui 4 incobeva la continua minaccia di affondare insieme col natante. Nessuna possibilità di mettersi in salvo scendendo a terra e neppure quella di chiedere soccorso. Per fortuna la piccola nave e le gomene hanno resistito e al mattino i 4 poterono sbarcare. Tutti i piroscafi, grandi e piccoli, attraccati alle banchine o ancorati in rada si sono trovati in condizioni assai precarie. Sulla linea ferroviaria la vbora ha sytrappato le braccia a due semafori.
- 5 febbraio 1954
"Funerali della vittime della bora: una donna anziana, un'impiegata diciottenne, un ferroviere di 57 anni, una guardia forestale di 30 anni, morti in seguito alle gravi lesioni riportate nelle cadute. Un'uomo è in ospedale in gravissime condizioni. 147 famiglie, con 466 persone, sinistrate, innumervoli i feriti meno gravi e i contusi; questo è il parziale consuntivo delle conseguenze dell'uragano abbattutosi sulla città nei primi giorni della settimana. "
Cossa ve par??? Xe qualchedun che se ricorda de questo periodo?

_________________
..che l'A vadi ben, che l'A vadi mal, sempre alegri mai passion!
Profilo Trova tutti i messaggi di Karolina Messaggio privato
MessaggioInviato: Dom Dic 10, 2006 8:32 pm Rispondi citando
Ursus Canadiensis
Registrato: 18/12/05 17:20
Messaggi: 2272
Località: Okanagan Valley, BC (Eden)




Mio zio Giovanin che la bora lo ga ciapado e praticamente trasportado zo pe la salita sora el cimiero dove che el abitava, e lo ga scaraventado contro un muro, se gaveva fato cinque giorni de ospedal. Mi jero de fianco de casa mi co' una rafica gaveva spacato un ramo de mandolo e el me xe svolà contro la schena, dandome un tiron ala testa (forse per quel che son diventà legermente mona de quel giorno in qua). Ala fin del refolo me jero trova sora el mureto de campagneta nostra, che el jera pena un metro alto, sepelì soto casin de fraschi, frascheti, carte e perfin straze e sachi de juta svodi che volava per aria. Quela volta la Via dei Gravisi jera campagna verta. Le straze jera probabilmente quele straze e sachi che se doperava per coverzer el radicio pena che se lo gaveva seminado. Se la memoria me servi ancora, el pezo dei refoli jera vignù verso le tre e mezo o quatro de dopopranzo.

Mio zio Piero che gaveva una vespa e la gaveva lasada fora, in corte, la ga trovada un diese metri più in la de dove che la gaveva lasada parchegiada, anche ela coverta de scovaze, frasche e altro.

Mia nona la gaveva ciapà tanta fifa quela volta, che la se gaveva meso far strigarie che la bora la vadi via. Mio nono, dela parte de mio papà, un omo religiosisimo (Baccanalia jera la sua religion, e el litruz de bianco sul tavolin de marmo soto el gloriet davanti la casa jera al suo altar) la ga tignuda pel fioco per un mese dopo. Mi che quela volta fazevo l'aprendista fotografo, gavevo fato un mucio de foto. Le dovaria eser sparpaliade un pochetin per tuto. Una valigia che gavevo perso a Parigi, un'altra scatola piena in Germania.... che vedemo... bon, no credo che andarò zercarle adeso.

Orso

_________________
Vieillir est encore le seul moyen qu'on ait trouvé de vivre longtemps.
INVECIARSE XE TUTOGI LA SOLA MANIERA DE VIVER A LUNGO.
Profilo Trova tutti i messaggi di Ursus Canadiensis Messaggio privato Invia email
MessaggioInviato: Lun Dic 11, 2006 3:00 am Rispondi citando
Aussie Kangaroo
Registrato: 15/01/06 11:54
Messaggi: 1777
Località: Vermean




De quel periodo go pochi ricordi (saltavo ancora nele braghe de papà), ma de la bora go 2 ricordi personali.

Nel 1973 (mio primo inverno a Trieste) stavo andado in tabachin per mia mama e (no ste meterve a rider, ma quela volta iero mingherlin) un refolo me ga fato leteralmente svolar: risultato 1 setimana de ospedaleto per cusirme una ferita sora l'ocio.

Nel 1985 (l'inverno più fredo che me ricordo) in una giornata de bora scura, pasavo in largo Pestalozzi co la machina (una Citroen visa) e me son sentido portar via co la machina.

_________________
Ci vuole tutta una vita per capire che nella vita non serve capire tutto
Profilo Trova tutti i messaggi di Aussie Kangaroo Messaggio privato Invia email HomePage MSN Messenger
MessaggioInviato: Lun Dic 11, 2006 9:50 am Rispondi citando
giacomin
Tutor
Registrato: 12/10/05 08:20
Messaggi: 1561
Località: Trieste




E sempre in largo Pestalozzi, (che xè uno dei punti pezo co la sufia), no me ricordo l'anno' el chiosco de fermata a fianco dela scola el xè stà sradicà e el xè svolà dal'altra parte dela strada, in giardin de una casetta. Imagino la facia del paron co'l ga verto la porta de casa e el se ga trovà sto chiosco in giardin Very Happy Very Happy

_________________
Tutto passa.....meno el bus che te speti
Profilo Trova tutti i messaggi di giacomin Messaggio privato Invia email HomePage
MessaggioInviato: Lun Dic 11, 2006 12:13 pm Rispondi citando
Karolina
Registrato: 06/10/05 10:05
Messaggi: 1354
Località: trieste




per fortuna che no'la vien più cussì forte come una volta. Sarà perchè forsi xe stade costruide tante case o forsi per un cambiamento de clima. Chissà!

_________________
..che l'A vadi ben, che l'A vadi mal, sempre alegri mai passion!
Profilo Trova tutti i messaggi di Karolina Messaggio privato
MessaggioInviato: Mar Dic 12, 2006 12:58 am Rispondi citando
Aussie Kangaroo
Registrato: 15/01/06 11:54
Messaggi: 1777
Località: Vermean




La bora comunque xe ciclica. Comunque qualche ano fa la xe venuda bela fortina....

_________________
Ci vuole tutta una vita per capire che nella vita non serve capire tutto
Profilo Trova tutti i messaggi di Aussie Kangaroo Messaggio privato Invia email HomePage MSN Messenger
MessaggioInviato: Mar Dic 12, 2006 9:15 am Rispondi citando
giacomin
Tutor
Registrato: 12/10/05 08:20
Messaggi: 1561
Località: Trieste




E si, 2 o 3 anni fa iera raffiche a 170 Shocked

_________________
Tutto passa.....meno el bus che te speti
Profilo Trova tutti i messaggi di giacomin Messaggio privato Invia email HomePage
MessaggioInviato: Lun Dic 18, 2006 9:28 pm Rispondi citando
Babu
Registrato: 15/10/05 15:42
Messaggi: 609
Località: Trieste




Qualche anno fà stavo in via Capitolina. Ultimo pian, appartamento su due livei con sora un terazon. Casa vecia, ma bela posizion (pensavo) e tranquilla.

Ciolta in primavera. Bellissima. D'estate grandi griglie in terrazza, brandine, sol, tutto giusto.

Riva l'inverno ... nelle giornade de bora no se rivava a smontar de l'auto, nel senso che, a seconda de dove che parcheggiavo, o no rivavo a verzer la porta o devevo tenirla che no me la porti via.
El 26 dicembre del '96 ierimo a finir i resti del Nadal. A un certo punto gò sentì come una raffica de mitra ... Xe venù una raffica de bora che me gà sbregà le scurette de i scuri. Me son trovà co'l solo teler ...

In Largo Pestalozzi la suffia, ma in via Capitolina xe veramente un'altra roba !!

_________________
Babu
Profilo Trova tutti i messaggi di Babu Messaggio privato
MessaggioInviato: Mar Dic 19, 2006 8:46 am Rispondi citando
fede
Registrato: 09/10/05 11:47
Messaggi: 1037
Località: Melbourne




Un punto dove che la sufia sempre forte xe l'inizio de via San Cilino (via Giulia).
Speso no se rivava gnache a girar l'angolo, che la te rimandava indrio...


Una volta, per lavor, iero soto san Giusto (scuseme ma el nome dela via no me lo ricordo) e dovevo, anche là, svoltar l'angolo. Insoma, ve digo solo che, dopo svariati tentativi (tornavo sempre al punto de partenza), go rinunciado. E dir che ghe iera anche le corde per gramparse... Shocked

_________________
ma chi te ga ciama`...

Profilo Trova tutti i messaggi di fede Messaggio privato
MessaggioInviato: Mar Dic 19, 2006 10:45 am Rispondi citando
Babu
Registrato: 15/10/05 15:42
Messaggi: 609
Località: Trieste




fede ha scritto:
Una volta, per lavor, iero soto san Giusto (scuseme ma el nome dela via no me lo ricordo)

via Capitolina, appunto...

_________________
Babu
Profilo Trova tutti i messaggi di Babu Messaggio privato
MessaggioInviato: Mar Dic 19, 2006 10:55 am Rispondi citando
fede
Registrato: 09/10/05 11:47
Messaggi: 1037
Località: Melbourne




No, no iera via Capitolina... Razz

_________________
ma chi te ga ciama`...

Profilo Trova tutti i messaggi di fede Messaggio privato
MessaggioInviato: Mar Dic 19, 2006 7:26 pm Rispondi citando
Ursus Canadiensis
Registrato: 18/12/05 17:20
Messaggi: 2272
Località: Okanagan Valley, BC (Eden)




fede ha scritto:
No, no iera via Capitolina... Razz


No, Fede Embarassed ..... mi te go conosuda anche personalmente... eco Shocked .... no so come dirlo Shocked .... ma ti,de una signorina che la fusi impiegada per lavor in via dei Capiteli, te me ga sai, ma sai poco.
Sarà l'acento, la parladina ben educada...chisà?!?!?!?! Very Happy Very Happy Very Happy

Orso
Evil or Very Mad Evil or Very Mad Evil or Very Mad

_________________
Vieillir est encore le seul moyen qu'on ait trouvé de vivre longtemps.
INVECIARSE XE TUTOGI LA SOLA MANIERA DE VIVER A LUNGO.
Profilo Trova tutti i messaggi di Ursus Canadiensis Messaggio privato Invia email
MessaggioInviato: Mar Dic 19, 2006 8:21 pm Rispondi citando
Babu
Registrato: 15/10/05 15:42
Messaggi: 609
Località: Trieste




Vara che in via dei Capitelli, de qualche decennio a questa parte, i unici che te pol trovar a lavorar xe qualche albanese che fà busi per conto de la Telecom ...
De sicuro no i la parlantina ben educada de Fede ... anzi, meno mal che xe pochi che lo capissi ... Cool Cool Cool

_________________
Babu
Profilo Trova tutti i messaggi di Babu Messaggio privato
MessaggioInviato: Mer Dic 20, 2006 8:38 am Rispondi citando
fede
Registrato: 09/10/05 11:47
Messaggi: 1037
Località: Melbourne




Per fugar ogni dubio Shocked , el lavor che fasevo iera messo esattoriale... e forsi a dirlo xe fin pezo, bon dei, velo pietoso... Confused

_________________
ma chi te ga ciama`...

Profilo Trova tutti i messaggi di fede Messaggio privato
La bora
Indice del forum » Storia de trieste
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora  
Pagina 1 di 2  
Vai a pagina 1, 2  Successivo
  
  
 Nuovo Topic  Rispondi  
Forumer.it © 2015