TRIESTE FORUM
login.php profile.php?mode=register faq.php memberlist.php search.php http://trieste.forumer.it

Indice del forum » le ricette de nonna e vostre » Bucatini al amatriciana
Nuovo Topic  Rispondi Precedente :: Successivo 
Bucatini al amatriciana
MessaggioInviato: Mer Mar 18, 2009 12:58 pm Rispondi citando
dan68
Registrato: 15/01/08 11:35
Messaggi: 529
Località: tivoli (RM)




Inauguremo un pochi de scambi culturali culinari, visto che mi fazzo ormai parte a tuti i efeti del popolo laziale (region in cui peraltro, affondo una parte dele mie origini). I bucatini ala amatriciana, piato tipico dela cusina romana, ma originario de Amatrice, paese in provincia de Rieti al interno del Parco Nazionale deil Gran Sasso e dei monti della Laga, i xè stra noti e altretanto travisadi. Qua de seguito la riceta ORIGINALE ( e no ste scoltar i romani che ve disi robe diverse...). No steme domandar però dosi precise: mi fazzo tuto un poco a ocio, perdoneme.

INGREDIENTI (ca. 4 persone)

- guanciale in quantità pitosto abondante (a volontà)
- una scatola de polpa de pomidoro (de 400 g: in alternativa podè doprar i pelati strucadi in te le man, o se xè stagion i pomidori freschi de sugo)
- tre quarti de bicer de vin bianco seco
- oio extra vergine de oliva
- peveronzin (quel intiero xè meo)
- concentrato de pomidoro (facoltativo: el pol eser utile soratuto coi pomidori freschi se i xè un fiatin "anemici")

Taiar el guanciale (me racomando: no panzeta, pezo se fumigada. Devi eser el guanciale, che gà tuto un altro gusto. A Trieste no xè fazile trovarlo, ma se lo trova) a strichete: la largheza no xè importante, ma el spesor devi eser poco (max un per de milimetri, per la precision). In una farsora de dimensioni oportune meter l'oio senza esagerar: el fondo dela farsora devi eser quasi coverto, no completamente. Considerè che el guanciale cusinandose el molerà un fiatin de graso suo.
Butè el guanciale, el peveronzin e impizè el fogo PIAN, lassando disfrizer lentamente. El guanciale se devi brustolar un poco: prima el graso diventerà trasparente, e po' pian pianin tuto se comincerà un poco a "abronzar", segnalando che xè pronto. A NISUN PATO LASSE' CHE COMINCI A VIGNIR FUMO!
Quando che el guanciale xè brustolà a dover, butè el vin bianco (ocio ale schizade: meio lasar sfredir un fiatin l'oio) e fè svaporar a fogo vivo. Butè po' el pomidoro (e el concentrato stemperado in una cicara de acqua tiepida, se lo gavè doprado), sal e un fiatin de zuchero (dipendi del garbo del pomidoro) e lassè cusinar scoverto per far ritirar el sugo. Distudè el fogo.

Quando che la pasta xè cota (bucatini, ma anca spagheti, o mezze maniche o rigatoni: va ben qualunque pasta purché no tropo picia), scolela e fela saltar nela farsora col sugo a fogo vivo per un per de minuti. Nel piato zontar abondante parmigiano, ma se gavè pecorino romano (quel co' la crosta nera) xè " 'a morte sua", come che i disi qua.
Bon apetito!

P.S.: no ste scoltar quei che ve disi de meter aio, o zivola o altre monade. Poderà eser bon, ma no xè l'amatriciana....

_________________
OGNI RIDADA GHE CAVA UN CIODO ALA CASSA DE MORTO
Profilo Trova tutti i messaggi di dan68 Messaggio privato
MessaggioInviato: Mer Mar 18, 2009 2:09 pm Rispondi citando
margherita
Registrato: 25/12/05 19:43
Messaggi: 3072
Località: Trieste




Lo gò fato oggi a pranzo e gò notado che lo stago fazendo da una vita come te lo gà dito ti e el motivo xe che un roman me gaveva suggerido proprio questo procedimento.
Arrow Arrow e coi bucatini el se sposa proprio,!

_________________
Nessuno diventa sapiente per puro caso (Seneca)
Profilo Trova tutti i messaggi di margherita Messaggio privato Invia email
MessaggioInviato: Mer Mar 18, 2009 3:23 pm Rispondi citando
dan68
Registrato: 15/01/08 11:35
Messaggi: 529
Località: tivoli (RM)




Smile Cool

_________________
OGNI RIDADA GHE CAVA UN CIODO ALA CASSA DE MORTO
Profilo Trova tutti i messaggi di dan68 Messaggio privato
MessaggioInviato: Mer Mar 18, 2009 4:19 pm Rispondi citando
Auriel
Ospite




Ciau dan, gò leto co interese la rizeta dei tui "bucatini ala amatriciana" e, visto che a mio marì 'sai ghe piasi la pastasuta (mi nò tropo par dir la verità, son più par le verdure fate in qualsiasi magnera) provarò a farghel, sempre sperando de rivar a trovar quà a Sondrio el "guanciale"; de salati ghe ne xe tanti (la bresaola e la slinzega par far un esempio); la bresaola oramai se la trova depertuto, ma la slinzega - che pò saria "bresaola fata con carne de caval inveze che de manzo" e a diferenza dela bresaola che la vien consumada squasi fresca, la slinzega la xe fata secar (tute è do xe salumi sai sani e co poco graso e, pensa, che i dotori i ghe le prescrivi par curar l'anenia - xe squasi imposibile trovarla al de fora dela Valtellina.
Ghe li preparerò secondo la tua rizeta e son sicura che, 'ncora prima che li sagi, i ghe piaserà!

Permetime, te prego, de farghe un saludo a margherita che zà de sabo che no la legevo.

E, visto che te gà scuminziado co le ricete tipiche dei triestimi migradi - anca se poco lontan - dopo metarò anca mi 'na rizeta de un piato dipico Valtellinese!

Par intanto ri-ciau e stra-bacioni Idea Idea Idea , Lela.


Ultima modifica di Auriel il Ven Mar 20, 2009 2:19 am, modificato 1 volta in totale
MessaggioInviato: Gio Mar 19, 2009 8:51 pm Rispondi citando
Karolina
Registrato: 06/10/05 10:05
Messaggi: 1354
Località: trieste




anche mi la fazo cussì.però , dan, te ga ragion!! xe dificile trovar guanciale quà a trieste, per fortuna go amici ch'ei me la porta de zo. gavevo ciolto un chileto circa de guancial, taià a fette e messo in congelator... e ogi combinazion go fato l'amatriciana a pranzo...che bona.

_________________
..che l'A vadi ben, che l'A vadi mal, sempre alegri mai passion!
Profilo Trova tutti i messaggi di Karolina Messaggio privato
MessaggioInviato: Ven Mar 20, 2009 9:24 am Rispondi citando
dan68
Registrato: 15/01/08 11:35
Messaggi: 529
Località: tivoli (RM)




Karolina ha scritto:
gavevo ciolto un chileto circa de guancial, taià a fette e messo in congelator...


Consiglio basado sul esperienza pasada: evitè de meter el guancial in freezer. Mi lo gò fato a suo tempo, ma el me se gà ossidà tuto (la carne xè diventada maronzina) e anca el gusto no iera più quel de prima. Xè preferibile involtolar el toco (crodiga compresa) in t'un toco de aluminio (la carta de argento) e tignirlo in frigorifero. In 'sto modo el se tien per mesi: solo ghe vol gaver l'acorteza, quando che se lo dopra, de taiar via le parti de graso che diventa zale, perché le sa de ranzido. COmunque conservandolo in sta maniera l'iranzidimento xè pitosto lento

_________________
OGNI RIDADA GHE CAVA UN CIODO ALA CASSA DE MORTO
Profilo Trova tutti i messaggi di dan68 Messaggio privato
MessaggioInviato: Ven Mar 20, 2009 11:48 am Rispondi citando
Auriel
Ospite




Dan, penso che sia valida anca la conservazion de alimenti - tipo el guanciale - involtizandoli in t'un canovazo suto e tegnindo la roba cusì involtizada indove se tien anca la verdura.
No sò se a ti te risulta anca stò metodo de conservazion, mi lo gò sperimentado sia con la bresaola (in t'un toco intiero) che con la panzeta e lo gò trovado valido!

Ri-ciau e ri-stra-bacioni Idea Idea Idea , Lela.
Bucatini al amatriciana
Indice del forum » le ricette de nonna e vostre
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Tutti i fusi orari sono GMT + 1 ora  
Pagina 1 di 1  

  
  
 Nuovo Topic  Rispondi  
Forumer.it © 2015